LiberoReporter

Covid: da sabato Bologna zona arancione rafforzata, cosa si può fare e regole




Bologna zona arancione scura o rafforzata che dir si voglia, già da sabato 27 febbraio prossimo mentre per quel che riguarda la provincia, la zona arancione rafforzata inizierà sempre da sabato per tutti e da lunedì primo marzo per le scuole. Ecco regole e restrizioni

Bologna passa alla zona arancione scuro, o zona arancione rafforzata, dal 27 febbraio. Arrivano nuove regole, misure, restrizioni e chiusure che vanno dalla scuola agli spostamenti, dai bar e ristoranti fino allo sport. Le nuove norme sono volte a contenere la diffusione del Coronavirus e in particolare delle varianti Covid e si avvicinano al livello ‘lockdown’. Il provvedimento già adottato nella regione per altri comuni, con un’ordinanza del presidente Stefano Bonaccini, ha precisato alcuni aspetti.

– I datori di lavoro pubblici sono tenuti a limitare la presenza del personale nei luoghi di lavoro per assicurare esclusivamente le attività che ritengono indifferibili e che richiedono necessariamente tale presenza, anche in ragione della gestione dell’emergenza; il personale non in presenza presta la propria attività lavorativa in modalità agile.

– Per quanto riguarda gli spostamenti, sono vietati sia in entrata che in uscita dai territori dei comuni, nonché all’interno dei medesimi territori, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Non sono consentiti gli spostamenti verso le abitazioni private e quelli dai comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti, in ossequio a quanto previsto e disciplinato dall’art. 2 del decreto-legge n. 15 del 23 febbraio 2021. Sono consentiti gli spostamenti, anche verso altri comuni, qualora strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza, nei limiti in cui la stessa è consentita. E rimane sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

– Per la scuola, si stabilisce lo svolgimento in presenza delle sole attività dei Servizi educativi 0-3 anni e Scuole dell’infanzia, mentre le attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado si svolgeranno a distanza al 100%. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata – come previsto anche dallo specifico decreto (7 agosto 2020) e successiva ordinanza (9 ottobre 2020) del ministro dell’Istruzione.

– In ambito sportivo, sono sospesi gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva, così come l’attività sportiva svolta nei centri sportivi all’aperto. Resta consentito lo svolgimento di attività sportiva solo in forma individuale ed esclusivamente all’aperto. Possibile svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie.

– Infine, sono sospese le mostre e i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura, ad eccezione delle biblioteche, dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi, fermo restando il rispetto delle misure di contenimento dell’emergenza epidemica.

– E’ previsto l’incremento di tracciamento e screening sulla popolazione. Inoltre, non potrà essere interrotto l’isolamento del caso confermato dopo 21 giorni dalla comparsa dei sintomi, ma dovrà proseguire fino all’effettuazione di un test molecolare con risultato negativo.

Dal primo marzo anche la provincia 

Il provvedimento, “che decorrerà da lunedì 1 marzo per le scuole e dal 27 febbraio per tutto il resto – spiega ancora il sindaco – è giustificato dall’aumento esponenziale dei contagi su tutta la provincia di Bologna e il conseguente probabile collasso, nel breve periodo, delle strutture sanitarie”.

Nella giornata di ieri, ricorda Veronesi, “è stato raggiunto, sulla provincia di Bologna, il picco massimo di contagi dall’inizio della pandemia”.

Questa decisione, spiega Veronesi, “comporta, tra le altre, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per 15 giorni (ad eccezione della scuola dell’infanzia e dei nidi), la limitazione degli spostamenti sia tra un Comune e l’altro sia all’interno del proprio Comune di residenza, la chiusura degli impianti sportivi (anche all’aperto), ed altre specifiche limitazioni. Seguiranno gli aggiornamenti del caso non appena verranno forniti”.


(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

In zona gialla dal 26 aprile potremo cenare nei ristoranti all’aperto


Riaperture ristoranti a pranzo e a cena solo all'aperto, dal 26 aprile, in zona gialla: c'è il via libera. E'...
Read More
In zona gialla dal 26 aprile potremo cenare nei ristoranti all’aperto

Spionaggio, nuove accuse per Biot: contestata corruzione


E’ accusato anche di corruzione Walter Biot, l’ufficiale della Marina arrestato dai Ros lo scorso 30 marzo per spionaggio mentre...
Read More

Merkel si vaccina con AstraZeneca e pubblica il certificato


Angela Merkel riceve la prima dose di vaccino AstraZeneca e pubblica su Twitter il 'certificato'. "Sono felice di aver ricevuto...
Read More
Merkel si vaccina con AstraZeneca e pubblica il certificato

Spostamenti tra regioni ed eventi, ipotesi pass


Per ora si tratta di un work in progress, un'ipotesi. Durante la cabina di regia, il premier Mario Draghi su...
Read More
Spostamenti tra regioni ed eventi, ipotesi pass

Valanga in Friuli, morti due sciatori


Le vittime erano sul gruppo del Jof Fuart, nella gola nord est, a Camporosso Valbruna, in provincia di Udine. Due...
Read More
Valanga in Friuli, morti due sciatori

AstraZeneca, stop vaccino a militari e forze ordine: ecco perché


AstraZeneca, arriva lo stop per forze dell'ordine e militari. Questa l'ultima news che riguarda il vaccino anti covid in Italia...
Read More
AstraZeneca, stop vaccino a militari e forze ordine: ecco perché

Riaperture, Galli: “Rischio calcolato? Calcolato male”


"Le riaperture sono un rischio calcolato? Calcolato male. Mi sembra scontato che invece di vedere la flessione" della curva dei...
Read More
Riaperture, Galli: “Rischio calcolato? Calcolato male”

Usa-Russia, Putin conferma summit con Biden


Vladimir Putin non ha posto precondizioni per un vertice con Joe Biden, che ha proposto al presidente russo di vedersi...
Read More
Usa-Russia, Putin conferma summit con Biden
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends