LiberoReporter

Germania: carneficina ad Hanau, 11 persone uccise in assalto xenofobo

Dietro la strage compiuta ieri sera ad Hanau in Germania, ci sarebbe un 43enne tedesco, che avrebbe lasciato una lettera e un video per spiegare i motivi della mattanza compiuta nella tarda serata di ieri nella cittadina tedesca che dista una ventina di chilometri a est di Francoforte, in Assia, dove sono stati uccise 11 persone in due sparatorie distinte, ferendone altre 5. Ancora non sono trapelati i particolari, ma il movente, secondo gli inquirenti sarebbe a sfondo “xenofobo”. L’uomo ha infatti preso di mira due diversi shiha bar (sono posti in cui oltre che alla normale mescita di bevande si può anche fumare con i narghilè), generalmente frequentati da una clientela di origine turca, della folta comunità che risiede in quella città.

Autore trovato morto in casa

L’assalitore, identificato in Tobias Rathjen, successivamente alla sparatoria, è stato ritrovato senza vita nella sua abitazione, così come priva di vita è stata trovata nello stesso appartamento la madre 72enne.

I motivi del gesto. Frasi choc

Alcuni passaggi del video e della lettera, contengono frasi contro gli immigrati: secondo il killer, visto che non possono essere espulsi con mezzi “normali”, risulta necessario intervenire con la forza, anche uccidendoli.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends