LiberoReporter

Omicidio Willy Monteiro, parte il processo al branco di Colleferro




Aggiornamento ore12:30 – Come primo atto sono state presentate le richieste di costituzione di parte civile dalla famiglia della vittima e dai comuni di Colleferro, dove è avvenuto l’omicidio, di Paliano, dove viveva il 21enne ucciso, e Artena, dove risiede la “Banda” dei 4 imputati nel processo. Parere favorevole è stato espresso dal Pm Giovanni Taglialatela. Rigettata la richiesta di rito abbreviato per gli imputati, già formulata davanti al gip e oggi reiterata, “ritenuto – ha spiegato in aula il presidente Francesco Mancini – che la legge 33/19 esclude per i delitti puniti con l’ergastolo l’accesso al rito abbreviato”.

Nel corso dell’udienza gli occhi di Lucia, la mamma di Willy, sono stati puntati sullo schermo in alto dove si vedono tre degli imputati collegati in videoconferenza dal carcere di Rebibbia e da quello di Viterbo. In aula solo Francesco Belleggia, accusato come gli altri di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e ai domiciliari.

La notizia della prima ora – Al via oggi, al Tribunale di Frosinone, la prima udienza del processo per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, il 21enne ucciso a Colleferro la notte tra il 5 e il 6 settembre scorso. A carico dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi, di Mario Pincarelli e di Francesco Belleggia l’accusa è di omicidio volontario aggravato dai futili motivi.


GENITORI

“Mio figlio è presente con noi oggi e ci dà la forza di affrontare l’udienza”, ha detto la madre del ragazzo all’ingresso del Tribunale. I capelli raccolti e al collo una catenina col volto sorridente del figlio, aggiunge: “Cosa provo? Tristezza, solo tristezza”.
Oggi, in aula, per la prima volta i genitori e la sorella di Willy si troveranno faccia a faccia con gli imputati. “Crediamo nella giustizia e lasciamo che faccia il suo corso” ha aggiunto Armando Monteiro, il papà di Willy.

Dal canto suo, l’avvocato di famiglia, Domenico Marzo, ha fatto sapere che “sono arrivate alla famiglia delle lettere di perdono, ma questo non è il momento del perdono ma della responsabilità”. “Ci auguriamo una sentenza che affermi la responsabilità di un fatto esecrabile” aggiunge.

Quanto agli imputati, l’avvocato Loredana Mazzenga, difensore di Mario Pincarelli, fa sapere che “affrontiamo il processo con il massimo rispetto sia per la vittima che per la famiglia, ma lottando per riconoscere i ruoli di responsabilità diversi per i quattro ragazzi imputati”. “Il mio assistito ha avuto una posizione marginale – aggiunge – e avrà modo di dimostrare il suo involontario coinvolgimento”.

DIFENSORI

Quanto agli imputati, l’avvocato Loredana Mazzenga, difensore di Mario Pincarelli, fa sapere che “affrontiamo il processo con il massimo rispetto sia per la vittima che per la famiglia, ma lottando per riconoscere i ruoli di responsabilità diversi per i quattro ragazzi imputati”. “Il mio assistito ha avuto una posizione marginale – aggiunge – e avrà modo di dimostrare il suo involontario coinvolgimento”.

Uscendo dal’aula, l’avvocato Vito Perugini, che difende Francesco Belleggia, ha ribadito che il suo assistito “così come emerso dalle indagini preliminari non ha partecipato all’aggressione”. “Abbiamo sempre risposto ai due interrogatori di garanzia che ci sono stati e riteniamo che le nostre versioni siano state complete, esaurienti e riscontrate soprattutto dalle verifiche ci sono state nel corso delle indagini preliminari. Vero è – conclude – che nessuno dei testi non sospetti indica tra gli aggressori il mio assistito”.

AMICI

Le magliette bianche con scritto “Ciao Willy” e i volti commossi. Così gli amici del 21enne ucciso a Colleferro la notte tra il 5 e il 6 settembre scorso hanno atteso e abbracciato i genitori e la sorella al termine dell’udienza appena conclusa in Corte d’Assise a Frosinone.

(dall’inviata Silvia Mancinelli – AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Contanti, da 1 gennaio 2022 limite pagamento e sanzioni


Meno contanti e più pagamenti tracciabili. Questo è l’obiettivo dell’entrata in vigore, il 1° gennaio 2022, dei nuovi limiti all’uso...
Read More
Contanti, da 1 gennaio 2022 limite pagamento e sanzioni

Usa: sparatoria in un centro commerciale in Idaho, fermata una persona


Sei persone, tra cui un agente di polizia, sono rimaste ferite in una sparatoria in un centro commerciale dell'Idaho. Su...
Read More
Usa: sparatoria in un centro commerciale in Idaho, fermata una persona

Sparo sul set “Rust”, assistente regia era già stato licenziato per incidente con pistola


L'assistente alla regia del film 'Rust', che ha consegnato la pistola di scena con cui Alec Baldwin ha sparato e...
Read More
Sparo sul set “Rust”, assistente regia era già stato licenziato per incidente con pistola

Indagine Engie-TheFork, 90% dei ristoratori ha fatto scelte green


Il 90% dei ristoratori, negli ultimi tre anni, ha adottato scelte più attente e rispettose dell’ambiente nel proprio ristorante, mentre...
Read More

Santopadre (Frosinone), uomo ucciso da colpo di fucile


Omicidio a Santopadre nel frusinate. Un uomo è stato ammazzato con un colpo di fucile. Sulla dinamica di quanto accaduto...
Read More
Santopadre (Frosinone), uomo ucciso da colpo di fucile

“Colmare scollamento ricerca e industria”


"Gli atenei e le società hanno una responsabilità, c’è uno scollamento tra chi fa ricerca, chi fa industria e chi...
Read More
“Colmare scollamento ricerca e industria”

Morti in corsia: assolta Daniela Poggiali “fatto non sussiste”. L’ex infermiera torna libera


Assolta perché il fatto non sussiste. Torna libera Daniela Poggiali, l'ex infermiera di Lugo in provincia di Ravenna, imputata per...
Read More
Morti in corsia: assolta Daniela Poggiali “fatto non sussiste”. L’ex infermiera torna libera

Clima, nel ‘Youth4Climate Manifesto’ le proposte dei giovani


E’ on line sul sito del ministero della Transizione ecologica il primo 'Youth4Climate Manifesto' che raccoglie le idee e le...
Read More
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends