LiberoReporter

Trieste: Polizia, 5 arresti per favoreggiamento immigrazione clandestina




operazione

Arrestate cinque persone a Trieste responsabili di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Gli indagati, tutti cittadini iracheni di etnia curda, facevano parte di una rete che favoriva il transito di clandestini provenienti dall’area del Kurdistan e diretti in varie parti d’Europa procurando anche documenti d’identità falsi, in cambio di ingenti somme di denaro.

Le indagini, condotte dalla Digos di Trieste e supportata dal Servizio per il contrasto all’estremismo e terrorismo esterno della Direzione centrale della polizia di prevenzione, hanno avuto inizio con gli approfondimenti info-investigativi sul conto di un cittadino iracheno residente a Trieste. L’uomo era risultato in contatto con il cittadino siriano responsabile dell’attentato terroristico del 15 settembre 2017 a Londra, nel quale un ordigno rudimentale venne fatto esplodere a bordo di un vagone della metropolitana presso la stazione “Parsons Green”.

In particolare i poliziotti hanno scoperto un’associazione transnazionale che favoriva l’immigrazione illegale in Europa (soprattutto in Germania, Francia e Paesi del Nord) di un numero elevato di migranti, prevalentemente curdi originari dell’area siro-irachena, con transito e tappa a Trieste, città rivelatasi sempre più punto di snodo della rotta balcanica. L’organizzazione, inoltre, era in grado di produrre e procurare documenti d’identità falsi, da utilizzare nell’attività di agevolazione del consistente flusso migratorio.

Durante l’operazione gli agenti hanno eseguito diverse perquisizioni non solo a Trieste ma anche in numerose città del Nord Italia dove la cellula “triestina”, anche con l’aiuto economico dell’organizzazione transnazionale, aveva “aperto” basi logistiche.

Grazie alla collaborazione internazionale di Polizia è stato invece arrestato in Germania dalle autorità di quel Paese, in esecuzione di un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria triestina, il cittadino iracheno che aveva costituito la cellula “triestina” della quale manteneva la supervisione.

L’attività investigativa è ancora in atto per individuare oltre 10 indagati, attualmente non presenti nel nostro Paese. (poliziadistato.it)

LE ULTIME NOTIZIE

Etico e a km 0, nei rifugi del Tonale menu con certificazione green


Ci saranno almeno cinque prodotti tipici e strategici per il territorio con ottica di stagionalità e il 50% minimo in...
Read More

Carburanti marini sostenibili, così Dhl Global Forwarding riduce le emissioni


Secondo le stime riportate nell’ultima relazione della Commissione dei trasporti e del turismo del Parlamento europeo, il trasporto marittimo causa...
Read More

C’è una relazione tra incendi e inquinamento marino


Non solo l’ambiente terrestre, anche il mare e i suoi abitanti sono minacciati dagli incendi delle aree boschive che si...
Read More

Al via riqualificazione centrale di trigenerazione sito italiano Itt


Al via il progetto di totale riqualificazione della centrale di trigenerazione del sito italiano della Itt. Engie Italia, player globale...
Read More

5 nuove professioni digitali nel Real Estate


Tra le ricerche che ogni giorno vengono effettuate su Google, uno dei parametri più inseriti è sicuramente il termine “casa”,...
Read More
5 nuove professioni digitali nel Real Estate

Micromobilità, a Pescara Helbiz ‘raddoppia’ con scooter elettrici MiMoto


Si potenziano a Pescara i servizi offerti da Helbiz, società americana player globale nella micro-mobilità: infatti dopo lo sbarco nel...
Read More

Strage Bologna: Mattarella, “Forte impegno per completa verità”


"Quarantuno anni fa la città di Bologna e con essa la Repubblica vennero colpite al cuore. Un attentato dinamitardo, ad...
Read More
Strage Bologna: Mattarella, “Forte impegno per completa verità”

Covid Israele, 2.114 nuovi contagi e 212 ricoverati gravi


Sono 2.114 i nuovi casi di coronavirus registrati in Israele nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il ministero della Salute...
Read More
Covid Israele, 2.114 nuovi contagi e 212 ricoverati gravi
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends