Connect with us

Published

on

Sono due dipendenti del Comune e l’Amministratore delegato de La Linea

I primi tre indagati sono stati identificati in relazione alla tragica tragedia del cavalcavia di Mestre, avvenuta il 3 ottobre, che ha causato la morte di 21 persone e il ferimento di altre 15. Si tratta di due dipendenti del Comune di Venezia e dell’amministratore delegato de La Linea, la società responsabile del servizio di navetta che trasportava i turisti di ritorno da una giornata trascorsa tra San Marco e Rialto.

Convocati in Procura per Ulteriori Accertamenti

I tre indagati, insieme ai loro avvocati, sono stati convocati presso la Procura per fornire ulteriori dettagli sul caso, insieme alle persone coinvolte nell’incidente identificate come parti offese. L’obiettivo principale di questi incontri è condurre accertamenti tecnici necessari per la ricostruzione della dinamica dell’incidente, con un’attenzione particolare alle condizioni della strada e delle barriere presenti nel luogo del sinistro e alla loro idoneità.

L’Inserimento nel Registro degli Indagati

Va precisato che l’iscrizione nel registro degli indagati rappresenta una procedura standard per consentire loro di partecipare alle consulenze tecniche e di poter difendersi. Non implica automaticamente una responsabilità penale in questa fase ancora da chiarire.

Condizioni attuali dei feriti coinvolti

Al momento, sono 13 i pazienti ricoverati presso gli ospedali del Veneto coinvolti nell’incidente, con 6 di loro in terapie intensive, 5 nei reparti di chirurgia, 1 in neurochirurgia e 1 in pediatria. Una giovane francese di 21 anni è stata dimessa dall’ospedale di Dolo e trasferita nella sua città natale, Strasburgo. Oggi è previsto il trasferimento all’estero di due fratellini tedeschi, di 4 e 13 anni, che saranno riuniti con i loro familiari nell’ospedale di Lipsia. La situazione della donna spagnola di 52 anni, ricoverata a Padova, è ancora critica. La bimba ucraina di 4 anni resta in condizioni critiche ma stabili. Altri tre pazienti sono in condizioni regolari. Una donna ucraina di 29 anni, ricoverata a Mestre, sta migliorando e verrà dimessa dalla terapia intensiva oggi. La giovane tedesca di 27 anni è stabile e sarà sottoposta a un intervento di stabilizzazione vertebrale.

LE ULTIME NOTIZIE

Attacchi russi in Ucraina: morti a Odessa e feriti a Dnipro
Nuovi attacchi contro il territorio ucraino. Usa varano nuove sanzioni contro Mosca Nella recente escalation di tensioni, attacchi russi con...
Read More
Tragedia a Valencia: incendio distrugge condominio, 4 morti e 20 dispersi
Un devastante incendio ha colpito un condominio nella città costiera spagnola di Valencia, causando almeno quattro vittime. I servizi di...
Read More
Europa League, Milan e Roma vanno avanti
Europa League: Milan avanza nonostante la Sconfitta, Roma vince ai Rigori Il Milan si qualifica per gli ottavi di finale...
Read More
Serie A, la Lazio riscatta il Ko con il Bologna: 2-0 contro il Torino
La Lazio si riprende dalla sconfitta casalinga contro il Bologna di domenica, vincendo per 2-0 in trasferta contro il Torino...
Read More
Pratola Serra, operaio muore schiacciato da macchinario
Tragedia sul Lavoro in Campania: Morto Operaio a Pratola Serra Un operaio di 52 anni ha perso la vita in...
Read More
Morte di Navalny: referto parla di cause naturali, famiglia sottoposta a pressioni
Potrebbero seppellire il corpo in segreto senza che la famiglia possa dargli l'ultimo saluto Il referto medico sulla morte di...
Read More
Leclerc e la Ferrari al Top nei Test in Bahrain nella seconda giornata
Il pilota monegasco Charles Leclerc si è confermato il più veloce nella mattinata della seconda giornata di test a Bahrain,...
Read More
Medvedev: “Russia prenderà Kiev presto”
Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, ha dichiarato apertamente che l'esercito russo potrebbe raggiungere Kiev, considerandola una...
Read More

(con fonte AdnKronos)

telefoni ricondizionati

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza