Connect with us

Published

on

La Silicon Valley Bank (SVB), la sedicesima banca degli Stati Uniti, è stata chiusa dalle autorità di regolamentazione venerdì scorso dopo che il prezzo delle sue azioni è crollato. Tuttavia, le operazioni della banca riprenderanno lunedì con la Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC) degli Stati Uniti a capo. Secondo la FDIC, tutti i depositanti assicurati avranno “pieno accesso” ai depositi “assicurati” entro lunedì mattina e gli assegni ufficiali “continueranno a essere liquidati”. La FDIC fornisce l’assicurazione sui depositi che copre i depositi fino a 250.000 dollari per depositante, per banca assicurata dalla FDIC, per categoria di proprietà.

La chiusura della banca è stata motivata dal fatto che la SVB aveva annunciato mercoledì scorso di aver subito perdite per 1,8 miliardi di dollari nella vendita di titoli del Tesoro statunitensi e titoli garantiti da ipoteca a causa dell’aumento dei tassi di interesse. La banca stava anche affrontando una contrazione dei depositi, in un momento in cui l’industria tecnologica lottava. Questa notizia ha fatto aumentare il panico tra gli investitori e ha portato al crollo del prezzo delle azioni, che ha a sua volta scatenato una corsa alla banca, che detiene 210 miliardi di dollari di attività.

Gli analisti – “Per ora la crisi di Silicon Valley Bank sembra essere qualcosa di circoscritto e contenuto. E’ una banca che capitalizza 6 miliardi, quindi molto poco e non è una banca sistemica, quindi non dovrebbero esserci timori di contagio” spiega all’Adnkronos Vincenzo Longo, premium manager di Ig, commentando il crac di Svb e gli effetti che si sono visti sui mercati, negli Stati Uniti come in Europa, sul finire della settimana.

“Sono mesi che ci siamo abituati a vedere il settore delle crypto e le realtà che lavorano sulle crypto sotto pressione”, ricorda Longo, rassicurando però sul fatto che “gli istituti più grossi ovviamente hanno una natura di ricavi molto diversificata, per cui è difficile che l’impatto di un singolo asset possa mettere in ginocchio l’istituto stesso”. E anche “l’esposizione di alcune realtà a questa banca sono contenute a qualche centinaio di milioni di dollari”, ma “il punto è vedere se altre realtà possono avere lo stesso problema” di Silicon Valley Bank.

E così “la paura per il ‘caso Svb’ ha contribuito ieri e in parte della seduta di giovedì a far scendere i mercati in un contesto già particolarmente teso per la politica monetaria, diventata sempre più aggressiva, con l’approccio del rialzo dei tassi da parte della Fed che pare non si fermerà quest’anno”.

Quindi attenzione a ritenere che le scarsa performance delle borse in chiusura della settimana sia dovuta solo al crac di Silicon Valley Bank, si tratta piuttosto di un “effetto combinato che ha portato anche gli istituti principali statunitensi a risentire del caso di Svb, però – rassicura il premium manager di Ig – il rischio contagio è veramente contenuto al momento ed è più l’insieme di più fattori, come anche il rialzo dei tassi della Fed, che va a innervosire un clima già particolarmente teso”.

Anche se è “molto prematuro” temere una crisi come quella del 2008, i “rischi a livello sistemico” ci sono, anche se non “riguardano Svb o in generale il settore bancario, che al contrario con questa dinamica di rialzo dei tassi vede margini sicuramente più favorevoli. Il punto – evidenzia l’analista – arriva dall’economia reale in affanno, perché il contesto sta diventando restrittivo e molte di queste realtà devono ri-scadenzare dei debiti a tassi decisamente più elevati, perché da un anno a questa parte è cambiato il mondo. E questo può far finire in ginocchio molte aziende, rischiando di far diventare poi insolute le esposizioni delle banche e facendo tornare in essere in questo contesto una parola che abbiamo imparato in questi ultimi dieci anni: ‘non-performing loan’. E’ questo forse l’effetto più perverso di un rialzo dei tassi così importante”, conclude Longo.

Fallisce Silicon Valley Bank, a rischio stipendi startup

Il crac della Sillicon Valley Bank, la banca californiana riferimento per le startup Usa, mette a rischio le stesse società. I dipendenti della startup Flow Health, scrive il ‘Washington Post’, non hanno ricevuto lo stipendio venerdì mattina. E i dipendenti di Flow Health, rileva il quotidiano Usa, “sono solo una piccola parte delle migliaia di persone che probabilmente saranno colpiti dallo straordinario fallimento della Silicon Valley Bank”. Si tratta infatti del secondo più grande fallimento bancario nella storia degli Stati Uniti.

E le ripercussioni del crac di Svb, che è la sedicesima banca negli Stati Uniti, mettono a rischio alcune startup. I fondatori di alcune società, scrive il ‘Washington Post’, “temono di essere costretti a licenziare i lavoratori se il denaro detenuto dalla banca fosse stato congelato o perso. Grandi aziende come Roku, uno dei leader mondiali di piattaforme di video streaming e il produttore di videogiochi Roblox hanno avvertito gli investitori che avevano centinaia di milioni in contanti depositati presso la Silicon Valley Bank che potrebbero essere in pericolo. E alcuni fondi di Venture Capital hanno cancellato incontri programmati con le start-up, incerti sugli effetti a catena per il settore. Altre start-up hanno assicurato pubblicamente ai clienti di non essere esposti”.

La Federal Deposit Insurance Corporation (Fdic) è stato nominato curatore fallimentare e le filiali della banca dovrebbero riaprire lunedì. La Fidc garantirà solo depositi fino a 250 mila dollari. Le attività della banca ammontavano a più di 200 miliardi di euro e circa 175,4 miliardi di dollari di depositi totali alla fine di dicembre. Circa 42 miliardi di dollari sono stati prelevati dalla banca solo giovedì, secondo il Dipartimento per la protezione finanziaria e l’innovazione della California. La Silicon Valley Bank aveva rapporti con più della metà delle società sostenute da venture capital negli Stati Uniti. “Se non ci sarà un rapido salvataggio della banca, le conseguenze potrebbero essere disastrose per molte start-up e per il più ampio panorama tecnologico”, ha affermato Garry Tan, Ceo di Y Combinator, uno dei più importanti incubatori di start-up della Silicon Valley.

Il crollo della Silicon Valley Bank arriva in un momento in cui le aziende tecnologiche stanno attraversando un periodo particolarmente difficile, con un calo delle contrattazioni e con decine di migliaia di licenziamenti annunciati. Dopo anni di rapida crescita, il settore ha rallentato. L’improvviso crollo di una delle istituzioni chiave del settore, scrive il quotidiano Usa, “sta alimentando i timori che la situazione economica del settore possa essere peggiore di quanto sospettato”.

“Ci sono un sacco di aziende che non possono pagare gli stipendi dei loro dipendenti perché i loro soldi sono bloccati in Ssv”, ha detto Brad Hargreaves, che ha co-fondato General Assembly ed è fondatore e Ceo di Common. “Penso che ci saranno licenziamenti causati da questo fenomeno”.

Fondata nel 1983, la Silicon Valley Bank ha sostenuto l’industria tecnologica durante gli alti e bassi degli ultimi quattro decenni. Durante il boom delle start-up seguito alla crisi finanziaria del 2008, la banca è cresciuta rapidamente, sfruttando la sua reputazione di soddisfare le esigenze di start-up ambiziose in rapida crescita. Le aziende che hanno raccolto denaro dai venture capitalist lo hanno depositato presso la banca. Anche gli stessi venture capitalist si sono appoggiati alla banca per finanziare investimenti in nuove start-up. E i lavoratori e i dirigenti del settore Usa hanno utilizzato la banca per la propria gestione patrimoniale personale e per finanziare mutui.

Il segretario al Tesoro Usa Janet L. Yellen ieri ha detto che stava monitorando la situazione e Cecilia Rouse, presidente del Consiglio dei consulenti economici della Casa Bianca, ha affermato che gli stress test bancari istituiti sulla scia della crisi del 2008 significavano che il sistema finanziario era pronto a “resistere a questo tipo di di shock”.

Roblox ha spiegato agli investitori che circa 150 milioni di dollari dei suoi 3 miliardi di dollari in contanti sono stati depositati presso la Silicon Valley Bank. Roku ha affermato che 487 milioni dei suoi 1,9 miliardi di dollari in contanti erano detenuti dalla banca. Il produttore di apparecchiature mediche iRhythm Technologies ha affermato che 54,5 mln di dollari dei suoi 213 mln in contanti e investimenti a breve termine erano detenuti da Svb. Parker Conrad, il Ceo del fornitore di servizi di pagamento Rippling, ha spiegato ieri in un tweet che alcune elaborazioni si sono bloccate perché la banca contribuiva a gestire i pagamenti. Rippling si è rivolta a Jp Morgan Chase e ha spiegato che avrebbe inviato denaro ai dipendenti entro lunedì al più tardi.

LE ULTIME NOTIZIE

Papa Francesco influenzato, annullate le udienze di oggi

Papa Francesco influenzato, annullate le udienze di oggi

Il Vaticano ha annunciato che Papa Francesco ha annullato le udienze previste per la giornata di oggi a causa di...
Read More
Studio sul Deperimento Cronico del Cervo e Possibile Impatto sull’Uomo

Studio sul Deperimento Cronico del Cervo e Possibile Impatto sull’Uomo

Fabio Moda, Ricercatore del Besta, Parla del Deperimento Cronico del Cervo (Cwd) Il deperimento cronico del cervo (Cwd) è una...
Read More
Maltempo in Italia: instabilità persistente e possibile rischio alluvioni

Maltempo in Italia: instabilità persistente e possibile rischio alluvioni

Situazione Meteo Attuale L'Italia è attualmente influenzata dalla Depressione d’Islanda, un ampio centro di bassa pressione vicino all'omonima isola, che...
Read More
Ucraina, Meloni arrivata a Kiev: vede Zelensky e presiede G7

Ucraina, Meloni arrivata a Kiev: vede Zelensky e presiede G7

Giorgia Meloni in Ucraina: Sostegno e Coordinazione Internazionale La visita di Giorgia Meloni a Kiev nel giorno del secondo anniversario...
Read More
Yulia Navalnaya accusa Putin di tenere in ostaggio la salma di Navalny

Yulia Navalnaya accusa Putin di tenere in ostaggio la salma di Navalny

La vedova di Alexei Navalny, Yulia Navalnaya, ha accusato il presidente russo Vladimir Putin di tenere in ostaggio il corpo...
Read More
Serie A: Bologna-Verona con un 2-0, forma smagliante per i felsinei

Serie A: Bologna-Verona con un 2-0, forma smagliante per i felsinei

Sesta vittoria per il Bologna che si impone sul Verona e sale al quarto posto Nel match valido per la...
Read More
Lyudmila Navalnaya contro l’ultimatum: No a un addio segreto per Navalny

Lyudmila Navalnaya contro l’ultimatum: No a un addio segreto per Navalny

La madre di Alexei Navalny, Lyudmila Navalnaya, di fronte a un crudele ultimatum: accettare un funerale segreto per suo figlio...
Read More
F1: Leclerc e la Ferrari dominano l’ultima giornata di test a Sakhir

F1: Leclerc e la Ferrari dominano l’ultima giornata di test a Sakhir

Charles Leclerc e la scuderia Ferrari hanno concluso i test pre-stagionali sulla pista di Sakhir con una prestazione impressionante, dominando...
Read More

(con fonte AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza