Connect with us

Published

on

Chi soffre o ha sofferto di Long Covid ha una probabilità più che doppia di andare incontro a problemi cardiovascolari nei mesi successivi all’infezione rispetto a chi non ha mai avuto la malattia. Lo dimostra un’ampia metanalisi degli studi condotti sull’argomento, che sarà presentata il 6 marzo al congresso annuale dell’American College of Cardiology a New Orleans. Se Covid-19 ha lasciato qualche ‘strascico’, dunque, attenti al cuore, raccomandano gli specialisti della Società italiana di cardiologia (Sic), che invitano i pazienti con Long Covid a effettuare controlli regolari in presenza di nuovi sintomi respiratori o cardiaci.

“Covid-19 non è soltanto una malattia respiratoria, chi ha sintomi sospetti dopo aver avuto l’infezione deve approfondire per evitare conseguenze cardiovascolari serie”, sottolinea Pasquale Perrone Filardi, presidente Sic. I dati del nuovo studio, raccolti da 11 ricerche su oltre 5,8 milioni di persone in tutto il mondo, indicano chiaramente che il Long Covid mette in pericolo il cuore, aumentando il rischio cardiovascolare e quello di sviluppare sintomi come affanno, palpitazioni o dolore toracico rispetto a chi non ha mai avuto l’infezione.

Studi precedenti – ricordano i cardiologi – hanno già dimostrato che il contagio da Sars-CoV-2 è associato a un maggior rischio per cuore e vasi: il danno cardiaco acuto è una delle complicazioni più frequenti di Covid-19, arrivando a riguardare dal 20% al 45% dei pazienti. La nuova ricerca mostra che sono ad alto rischio anche i pazienti con Long Covid, ovvero coloro che per 6 mesi dopo l’infezione acuta riportano sintomi come stanchezza cronica, dolori muscolari e articolari, difficoltà di concentrazione. “Le stime indicano che il Long Covid può colpire fino a una persona contagiata su 7 e i dati di questa metanalisi mostrano chiaramente che in questi soggetti è molto importante fare attenzione a eventuali segni di disturbi cardiovascolari”, spiega l’esperto.

“La metanalisi, che ha la forza dei grandi numeri, indica che il Long Covid aumenta da 2.3 a 2.5 volte le probabilità di sviluppare sintomi correlati a malattie cardiovascolari come dolore toracico, stanchezza, affanno, palpitazioni rispetto a chi non è stato contagiato – prosegue Perrone Filardi – Tra le persone con Long Covid è anche più probabile presentare alterazioni negli esami diagnostici, come i test sul sangue, l’elettrocardiogramma o gli esami di imaging come l’ecografia cardiaca o l’ecocardiografia con anomalie indicative di un aumentato rischio cardiovascolare o della presenza di disturbi”.

Lo studio, che include i dati di 450.000 persone con complicazioni cardiovascolari, ha analizzato anche pazienti che avevano già malattie cardiovascolari e per esempio erano state già vittime di un attacco cardiaco. Anche per loro il Long Covid ha aumentato le probabilità di ulteriori complicanze, come ad esempio la fibrillazione atriale.

“Lo studio ha dimostrato che chi si è contagiato ha una probabilità più che doppia di avere problemi cardiovascolari, anche se non ha indagato i possibili meccanismi biologici alla base del maggior rischio. Ma è noto che il virus Sars-CoV-2 ha fra i suoi bersagli anche cuore e vasi – aggiunge Ciro Indolfi, past-presidente Sic e presidente della Federazione italiana di cardiologia – E’ possibile che l’infiammazione cronica indotta dal Long Covid abbia un ruolo rilevante e sarà importante indagare ancora per capire se i pazienti con condizioni cardiovascolari preesistenti possano essere protetti con terapie specifiche”.

LE ULTIME NOTIZIE

Indagine sulla morte di un neonato a bordo della nave “Silver Whisper”

Indagine sulla morte di un neonato a bordo della nave “Silver Whisper”

La procura di Grosseto indaga sulla morte sospetta di un neonato su una nave da crociera di lusso La procura...
Read More
Tragedia sul Nilo: 10 morti dopo caduta di un minibus da un battello fluviale

Tragedia sul Nilo: 10 morti dopo caduta di un minibus da un battello fluviale

Incidente mortale vicino al Cairo, autista arrestato mentre tentava la fuga Una tragedia si è verificata sulle acque del Nilo,...
Read More
Morte di Ebrahim Raisi: incertezza politica e prossimi scenari in Iran

Morte di Ebrahim Raisi: incertezza politica e prossimi scenari in Iran

L'incidente mortale del presidente iraniano scuote la politica iraniana ma non dovrebbe cambiare la linea della Repubblica Islamica La morte...
Read More
Roma, Via Veneto: Gerard Depardieu aggredisce il fotografo Rino Barillari

Roma, Via Veneto: Gerard Depardieu aggredisce il fotografo Rino Barillari

Scene di violenza all'Harry's Bar di Roma, Depardieu sferra pugni al noto paparazzo Scene da dolce vita oggi, 21 maggio,...
Read More
Chico Forti potrebbe lasciare il carcere domani per incontrare la madre

Chico Forti potrebbe lasciare il carcere domani per incontrare la madre

L'ex imprenditore trentino, appena trasferito a Verona, attende il permesso per vedere la madre 96enne Chico Forti potrebbe essere rilasciato...
Read More
Lite in Macelleria a Roma: accoltella collega 41enne, arrestato

Lite in Macelleria a Roma: accoltella collega 41enne, arrestato

Grave aggressione in viale Palmiro Togliatti, vittima in pericolo di vita. Fermato un italiano di 36 anni. Un grave episodio...
Read More
Generale Mario Mori indagato per le stragi mafiose del 1993

Generale Mario Mori indagato per le stragi mafiose del 1993

L'ex ufficiale dei Carabinieri, recentemente assolto nel processo trattativa Stato-mafia, riceve un avviso di garanzia nel giorno del suo 85°...
Read More
Evasione di Mohamed Amra: polizia francese sulle tracce dei Responsabili dell’assalto mortale

Evasione di Mohamed Amra: polizia francese sulle tracce dei Responsabili dell’assalto mortale

Indagini a tappeto dopo l'assalto al furgone della polizia che ha portato alla fuga di Amra e alla morte di...
Read More

(AdnKronos)

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza