LiberoReporter

Conte ha deciso: Siri è fuori dal governo

Non c’è stato alcun “Spargimento di sangue” sul caso Siri, il sottosegretario della Lega ai trasporti, indagato dalla procura per corruzione, per il quale oggi in Consiglio dei Ministri vi è stata una resa dei conti, “Pacata e civile”, tra i leghisti, rappresentati da Salvini e dalla Bongiorno e il Movimento Cinque Stelle, oltre che dallo stesso capo del governo, Giuseppe Conte. Alla luce dei documenti presentati, Conte ha deciso che vi erano tutti i presupposti per dimissionare il sottosegretario e così è stato, Siri infatti è fuori dal governo. I due ministri leghisti presenti in CdM hanno ribadito la fiducia a Conte, così come hanno ribadito che Siri è innocente fino a prova contraria, ma hanno preferito non fare muro perché “Ci sono cose troppo importanti da portare avanti come governo, che gli italiani stanno aspettando e che ora finalmente cessino le scuse, i rinvii e i no”… Questo il commento da fonti della Lega, su quanto accaduto oggi in Consiglio dei Ministri.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends