LiberoReporter

Natale e Covid: nuovo Dpcm governo sceglie linea dura, tensioni nella maggioranza




Il governo Conte bis sceglie la linea dell’inflessibilità: niente spostamenti tra regioni a partire dal 21 dicembre, nessuna possibilità di ricongiungimenti familiari, città blindate a Natale e Capodanno e coprifuoco confermato alle ore 22, sembra essere la linea che passerà nel nuovo Dpcm che dovrà sostituire quello in scadenza domani 3 dicembre

Vietato uscire dalle città a Natale e Capodanno, niente deroghe per raggiungere familiari o amici che abitano in altre regioni. Lo stop agli spostamenti per le feste è tra le misure che il governo si appresta a introdurre con il nuovo Dpcm.

A partire dal 21 dicembre non sarà possibile passare da una Regione all’altra. Spostamenti vietati anche tra le regioni in zona gialla, ovvero quelle a minor rischio Covid. E’ questa probabilmente la decisione assunta nel corso della riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione di maggioranza sul provvedimento che verrà varato a breve.

RICONGIUNGIMENTI

Non ci saranno deroghe alle misure anti-Covid per i ricongiungimenti familiari durante le festività natalizie. “Non sarà possibile raggiungere i nonni per il Natale. E’ giusto così, vanno protetti”, spiega una fonte di governo all’Adnkronos.

SECONDE CASE

Dal 21 dicembre sarà vietato spostarsi nelle seconde case, nell’ambito della stretta in arrivo per le vacanze natalizie. Per evitare che la curva dei contagi risalga non sarà possibile spostarsi da un Comune all’altro il 25 e il 26 dicembre, nonché il 1 gennaio.

BAR E RISTORANTI

Si profila l’apertura di bar e ristoranti a Natale e alla vigilia, ma sempre rispettando l’orario di chiusura alle 18.

SCI – Confermata la chiusura degli impianti sciistici nelle festività natalizie. Ancora non “è stata presa un decisione finale”, spiega una fonte di governo, se accompagnare o meno a questo anche la chiusura degli alberghi. Lo stesso premier Conte nella riunione del pomeriggio di ieri con i capigruppo aveva accennato al problema della chiusura degli alberghi solo in montagna. Sul punto c’è stato un braccio di ferro alla riunione con i capidelegazione divisi tra ‘rigoristi’ e ‘aperturisti’ e il confronto è ancora aperto.

COPRIFUOCO

Nessuna deroga per quanto riguarda il coprifuoco che resta fissato alle 22, mentre i negozi potranno restare aperti fino alle 21.

Nuovo Dpcm Natale – Tensioni nel governo

Un lungo braccio di ferro tra aperturisti e rigoristi nella riunione con il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione di maggioranza. Alla fine, nella sostanza, è la linea dura a prevalere in particolare sul capitolo spostamenti. Dal 21 dicembre saranno consentiti solo quelli per il rientro dei residenti o al domicilio. Niente ricongiungimenti familiari né la possibilità di raggiungere le seconde case.

Il fronte aperturista con Iv in prima linea ‘ottiene’ l’apertura dei ristoranti a pranzo a Natale e Santo Stefano (resta la chiusura alle 18). Rimane il coprifuoco alle 22 sempre, anche nei giorni di festa, Capodanno compreso. Nulla di fatto sulla scuola, sebbene Conte nel pomeriggio di martedì con i capigruppo di maggioranza avesse sondato il terreno sull’ipotesi di un’apertura ‘simbolica’ il 14 dicembre che avrebbe fatto “bene ai ragazzi”.

(AdnKronos)


LE ULTIME NOTIZIE

Valanga in Alta Val Camonica: muore ragazzo di 20 anni

Valanga in Alta Val Camonica: muore ragazzo di 20 anni

E' stato estratto vivo dalla valanga che ha travolto un gruppo di persone che stavano passando in motoslitta in una zona del comune...
Leggi tutto
Serie A: biancocelesti vincono in rimonta, Lazio-Sassuolo 2-1

Serie A: biancocelesti vincono in rimonta, Lazio-Sassuolo 2-1

La Lazio vince in rimonta 2-1 contro il Sassuolo all'Olimpico e così facendo aggancia il Napoli che oggi è stato sconfitto dal Verona...
Leggi tutto
Meloni: “Accampano scuse per non andare al voto ma elezioni via maestra”

Meloni: “Accampano scuse per non andare al voto ma elezioni via maestra”

La leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni spara a zero contro l'attuale maggioranza: usano "bugie" pur di non andare al voto. Per il...
Leggi tutto
Castel Volturno: incendio in appartamento, un morto

Castel Volturno: incendio in appartamento, un morto

Un uomo è morto nell'incendio divampato in due appartamenti nel tardo pomeriggio di ieri a Castel Volturno, in provincia di Caserta. Si tratta...
Leggi tutto
Governo: Di Maio, se non c’è soluzione in 48 ore si andrà verso voto

Governo: Di Maio, se non c’è soluzione in 48 ore si andrà verso voto

Ospite di "Mezz'ora in più", il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ha dichiarato che i tempi sono ormai stretti e che se...
Leggi tutto
Covid Gb, oltre 33mila contagi e 1.348 morti nelle ultime 24 ore

Covid Gb, oltre 33mila contagi e 1.348 morti nelle ultime 24 ore

Numeri da record per il Coronavirus in Gb. Da ieri i contagi sono stati 33.552 e 1.348 i decessi. Entrambi i dati sono...
Leggi tutto
Covid: 11.629 contagi e 299 morti, bollettino per regioni 24 gennaio

Covid: 11.629 contagi e 299 morti, bollettino per regioni 24 gennaio

Sono 11.629 i contagi da coronavirus in Italia resi noti oggi, 24 gennaio, secondo i dati del bollettino della Protezione Civile pubblicato sul...
Leggi tutto
Serie A: la Juve batte il Bologna 2-0, Arthur e McKennie i marcartori

Serie A: la Juve batte il Bologna 2-0, Arthur e McKennie i marcartori

La Juventus con 2 reti a 0 batte il Bologna di Mihajlovic e si stabilizza a 36 punti insieme all'Atalanta di Gasperini, reduce...
Leggi tutto
loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends