Connect with us

News

Omicidio Ciatti, procura chiede 24 anni per Bissoultanov




Al via in Spagna il processo per l’omicidio di Niccolò Ciatti, il 21enne di Scandicci (Firenze) pestato a morte la notte tra l’11 e il 12 agosto 2017 in una discoteca di Lloret de Mar. Davanti al Tribunale provinciale di Girona, presieduto dal giudice Susana Perez Puerto, si sono presentati come imputati i due ceceni accusati dell’omicidio, Rassoul Bissoultanov, 28 anni, e Movsar Magomadov, 25 anni.

Prima di entrare in aula, i due imputati hanno incrociato i familiari di Ciatti. Ci sono stati momenti di tensione quando il padre di Niccolò, Luigi Ciatti, e la madre, Cinzia Azzolina, hanno gridato “assassini” ai due ceceni, e sono intervenuti gli agenti per riportare la calma.

La procura ha chiesto 24 anni di carcere e altri 9 anni di libertà vigilata per Bissoultanov, accusato di omicidio volontario, perchè quando sferrò il calcio in testa a Ciatti non poteva non sapere che poteva essere un atto fatale. Per la difesa di Bissoultanov si trattò di un omicidio preterintenzionale e ha chiesto per il 28enne una pena non superiore ai 5 anni: il calcio in testa sarebbe stato sferrato senza la volontà di uccidere. La pubblica accusa ha ritenuto, invece, che non ci siano responsabilità da parte dell’altro ceceno. Una tesi che contrasta in parte con quella del legale della famiglia Ciatti secondo il quale entrambi gli imputati sono responsabili di omicidio volontario.

Il Tribunale di Girona ha convocato come testimoni sei amici di Niccolò Ciatti, presenti con lui in vacanza in Spagna nell’agosto di cinque anni fa. Anche i genitori dovranno testimoniare nell’udienza di domani.

Secondo quanto emerso dalle indagini, Rassoul Bissolultanov, esperto di arti marziali, in particolare del tipo di lotta chiamata Mma, la notte tra l’11 e il 12 agosto 2017, sulla pista da ballo della discoteca ‘St Trop’ di Lloret de Mar insieme a due connazionali all’improvviso prese di mira il fiorentino Niccolò Ciatti che stava trascorrendo con i suoi amici l’ultima serata della vacanza in Costa Brava. Così iniziò il pestaggio mortale. Bissoultanov sferrò un violento calcio alla testa del ragazzo di Scandicci, che non si rialzò più, morendo in ospedale alcune ore dopo. Sempre dalle indagini sarebbe emerso il ruolo di Movsar Magomadov, che avrebbe preso parte attiva al pestaggio e per questo è stato anch’egli accusato di omicidio.

Dopo la morte di Ciatti, la polizia fermò i tre ceceni: due vennero rilasciati subito, mentre il solo Bisssoultanov rimase in carcere da dove uscì alla scadenza dei termini di carcerazione preventiva. Il giovane ceceno in seguito è stato arrestato in Germania, su mandato di cattura internazionale, ed estradato in Italia. Ma nel dicembre scorso la Corte d’assise di Roma lo ha scarcerato e Bissoultanov successivamente si è costituito in Spagna.

Nei giorni scorsi la Corte di Cassazione ha annullato la decisione della Corte d’assise sulla scarcerazione. Anche nei confronti di Magomadov la procura di Roma aveva chiesto e ottenuto una misura cautelare in carcere, che era stata eseguita a Strasburgo, dove i giovani ceceni, figli di rifugiati, risiedono. Ma la Francia ha negato l’estradizione di Magomadov che è stato successivamente rimesso in libertà.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Meloni: “Sinistra teme presidenzialismo perché per governare dovrebbe vincere”
"Anni e anni al governo senza vincere un'elezione: per questo alla sinistra fa così paura il  presidenzialismo. Noi, invece, non...
Read More
Elezioni, ultimo giorno per depositare i simboli: tempo scaduto alle ore 16
Gli uffici del ministero dell'Interno erano aperti oggi dalle 8 alle 16 per il deposito dei simboli in vista delle...
Read More
Usa: FoxNews, “Lancia auto contro barriera Capitol Hill, spara e si suicida”
Un uomo non ancora identificato ha lanciato la sua auto in fiamme contro una barriera di protezione di Capitol Hill,...
Read More
Israele, Gerusalemme: almeno 8 feriti in attacco contro autobus
Si è consegnato stamane alle forze di sicurezza l'uomo sospettato di aver compiuto in Israele un attentato terroristico sparando contro...
Read More
Piero Angela: camera ardente, martedì 16 atteso feretro in Campidoglio
La camera ardente di Piero Angela sarà allestita martedì 16 agosto dalle 11.30 alle 19.00 presso la Sala della Protomoteca...
Read More
Australia, Canberra: spari in aeroporto, un arresto
L'aeroporto di Canberra in Australia è stato evacuato dopo che sarebbero stati sparati colpi di arma da fuoco all'interno del...
Read More
Meteo di Ferragosto: tra caldo e temporali
Sole, caldo, maltempo, temporali: che meteo ci aspetta a Ferragosto e nei giorni a seguire? A fare il punto è...
Read More
Godega di Sant’Urbano: auto finisce in canale di scolo, morti 4 ragazzi
Tragico incidente nella notte. Quattro ragazzi, tutti tra i 18 e i 19 anni, sono morti poco dopo le 2...
Read More

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends