LiberoReporter

Zona gialla – arancione – micro rosse… il volto dell’Italia del Covid oggi




L’Italia si risveglia oggi quasi tutta in zona gialla, con regole e misure meno rigide per gran parte del territorio nazionale. Sulla base dei report Covid diffusi dall’Istituto superiore di sanità con l’indice Rt che si attesta a 0.84 saranno in zona gialla 17 regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Toscana, Valle d’Aosta, Veneto. Zona arancione, invece, per la Provincia Autonoma di Bolzano (che però con ordinanza regionale entra in lockdown), Puglia, Sicilia, Umbria. Nessuna regione in zona rossa e zona bianca.

“Zona gialla non significa scampato pericolo” avverte il ministro Roberto Speranza in un post su Facebook. “Serve massima prudenza su tutto il territorio nazionale. Non dobbiamo vanificare i progressi delle ultime settimane, risultato dei sacrifici fatti finora. Il virus circola e il rischio, anche per via delle varianti, resta alto. Non possiamo scherzare con il fuoco”, scrive Speranza.

“Quasi tutta Italia in zona gialla non significa che siamo tornati alla normalità” ribadisce Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità. “E’ importante non cambiare la rotta che ci ha portato fino a qui, se la situazione è migliorata è merito di tutto il Paese” ha detto ieri sera ospite a ‘Che Tempo che fa’.

Zona gialla, le regole

Coprifuoco e spostamenti – Il coprifuoco è fissato dalle 22 fino alle 5. Dopo quell’ora ci si può muovere solo per esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute. Per spostarsi in quegli orari bisognerà fare un’autocertificazione. Resta l’obbligo di mascherina anche all’aperto, a eccezione dei bambini sotto ai sei anni, di chi svolge attività sportiva e di chi ha patologie. Fino al 15 febbraio è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, tranne quelli per esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute.

Visite – Una sola volta al giorno è permesso spostarsi verso un’altra abitazione privata abitata della stessa Regione o Provincia autonoma, tra le 5 e le 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle che già vivono nella casa di destinazione. Chi si sposta può portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Scuola – Le scuole superiori adottano la didattica in presenza almeno al 50 per cento ed entro il limite del 75 per cento. Per medie ed elementari resta la didattica in presenza, ma con l’obbligo di mascherina per i bambini con più di sei anni. Le università organizzano la didattica con le autorità regionali.

Bar e ristoranti – Per bar e ristoranti restano le regole di apertura dalle 5 alle 18, consegna a domicilio consentita, asporto possibile con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze. I musei possono rimanere aperti dal lunedì al venerdì tranne nei giorni festivi.

Cinema, teatri e sport – Rimangono chiusi i cinema, i teatri, le sale scommesse, le sale da gioco, le discoteche, le sale da ballo, le sale da concerto, le palestre, le piscine, i parchi tematici, le terme, i centri benessere. I negozi sono aperti ma i centri commerciali sono chiusi nel weekend. Chiusi gli impianti sciistici fino al 15 febbraio, previa autorizzazione delle autorità regionali, in base alla situazione sanitaria.

Le micro zone rosse

Saranno istituite, tuttavia, delle micro zone rosse per tenere sotto controllo la circolazione di varianti del virus. Da oggi fino al 21 febbraio in Umbria, nei comuni della Provincia di Perugia e in quelli di Amelia, Attigliano, Calvi dell’Umbria, Lugnano in Teverina, Montegabbione e San Venanzo della Provincia di Terni, un’ordinanza della Regione prevede l’entrata in vigore delle misure più restrittive.

In Toscana a causa della presenza di casi di variante brasiliana e sudafricana l’area di Chiusi nel senese sarà “in rosso” per una settimana. Chiuse tutte le scuole di ogni ordine e grado e l’ attivazione della didattica a distanza.

Disposizioni “particolari” anche in Abruzzo, dove torna la didattica a distanza per le scuole superiori, mentre sarà zona rossa l’area di Tocco da Casauria. Infine in Sicilia, il presidente della Regione Nello Musumeci ha previsto già da venerdì scorso l’entrata in vigore della zona rossa per Tortorici nel messinese.

I 27 Comuni del Molise

Zona rossa in Molise, con restrizioni e misure più severe per 27 comuni. Lo stabilisce l’ordinanza firmata dal governatore Toma, che introduce la svolta per contrastare la diffusione del coronavirus. I comuni interessati dall’ordinanza sono Termoli, Acquaviva Collecroce, Casacalenda, Castelmauro, Civitacampomarano, Colletorto, Guardialfiera, Guglionesi, Larino, Mafalda, Montecilfone, Montefalcone del Sannio, Montemitro, Montenero di Bisaccia, Montorio nei Frentani, Palata, Petacciato, Portocannone, Ripabottoni, Rotello, San Felice del Molise, San Giacomo degli Schiavoni, San Giuliano di Puglia, San Martino in Pensilis, Santa Croce di Magliano, Tavenna e Ururi.

Il lockdown dell’Alto Adige

Tre settimane di lockdown per l’Alto Adige. “Chiusi bar, ristoranti, buona parte dei negozi e strutture ricettive del turismo” è quanto stabilito dalla Giunta provinciale. “Didattica a distanza per scuole elementari (da mercoledì 10), scuole medie e scuole superiori” da oggi. “Dopo le vacanze di Carnevale, elementari e medie torneranno alle lezioni in presenza, una settimana di Dad in più per le superiori. Divieto di spostamento dal proprio comune di residenza se non per motivi di lavoro, di salute e di necessità”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

“Obiettivi Ue per i rifiuto al 2035 lontani, fabbisogno impianti di 5,8 mln t”


"Per conseguire gli obiettivi fissati dal pacchetto europeo sull’economia circolare al 2035, servono nel nostro Paese almeno 30 impianti per...
Read More

Da rifiuto a pallet, riciclare Tetra Pak diventa un progetto industriale


Raccolta, riciclo, riutilizzo. Un progetto di 'simbiosi industriale' che vede protagonista i contenitori per bevande tipo Tetra Pak, dal granulo...
Read More

Maltempo Catania, il sindaco: “Scuole e negozi chiusi fino a venerdì”


Maltempo in Sicilia e nubifragio che ha flagellato Catania, scuole e negozi chiusi fino a venerdì. “cCon la Protezione Civile,...
Read More
Maltempo Catania, il sindaco: “Scuole e negozi chiusi fino a venerdì”

Ddl Zan Senato: Casellati, “Ammissibile voto segreto su tagliola”


Il voto segreto sulla tagliola al Senato sul Ddl Zan è ammissibile. "Sono arrivate due richieste di voto a scrutinio...
Read More
Ddl Zan Senato: Casellati, “Ammissibile voto segreto su tagliola”

se chi ricicla paga di più


Chi inquina di più, paga di più, giustamente. Ma paga di più anche chi ricicla, abbattendo di fatto le emissioni...
Read More

“Viaggiano 2,8 mln di tonnellate di rifiuti”


"Nel 2019 in Italia sono state prodotte 30,1 milioni di tonnellate di rifiuti urbani. Circa 2,8 milioni sono state trattate...
Read More

LIVE: Sud nel mirino del Medicane (ciclone mediterraneo) con fortissimo rischio alluvioni


Il vortice ciclonico che sta imperversando con estrema violenza sulla Sicilia orientale, dopo una temporanea perdita di forza, da giovedì...
Read More
LIVE: Sud nel mirino del Medicane (ciclone mediterraneo) con fortissimo rischio alluvioni

Fentanyl e droga stupro comprati sul darkweb, operazione dei Nas


Fentanyl, ma anche droga dello stupro e sostanze psicoattive acquistati sul darkweb, scatta l'operazione dei Nas. Dalle prime ore di...
Read More
Fentanyl e droga stupro comprati sul darkweb, operazione dei Nas
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends