LiberoReporter

Conte se ne va, emozionante applauso dei dipendenti di Palazzo Chigi




Il premier uscente Giuseppe Conte ha lasciato Palazzo Chigi dopo il passaggio di consegne e la cerimonia della campanella con il nuovo presidente del Consiglio Mario Draghi. Dopo il saluto del picchetto d’onore nel cortile della sede del governo, Conte è stato salutato da un lungo applauso dei dipendenti del Palazzo che si sono affacciati dalle finestre sul cortile d’onore. Il premier uscente si è quindi allontanato mano nella mano con la compagna Olivia.

Applausi anche da una piccola folla che si era riunita dall’altro lato della piazza e che ha intonato anche un coro “Conte Conte” quando l’ex premier è entrato in macchina con la compagna lasciando la sede del governo.

Casalino: “Mi sono commosso”

“Si, mi sono commosso. E’ stato un momento bellissimo perché l’applauso che il Palazzo gli ha tributato è stato sentito, lungo, credo senza precedenti. E questo perché Conte è una persona vera e leale e tutti -nel palazzo dove abbiamo lavorato per anni, giorno e notte soprattutto durante l’emergenza Covid- glielo riconoscono, dal primo dei funzionari ai poliziotti, dai commessi ai segretari”. Così Rocco Casalino, portavoce dell’ormai ex premier Giuseppe Conte, all’Adnkronos, dopo esser stato sorpreso in lacrime dai fotografi nel cortile di Palazzo Chigi, mentre i dipendenti applaudivano Conta al congedo dalla presidenza del Consiglio.

Che farà adesso Conte?

“Torno a vestire i panni di semplice cittadino” ma “il mio impegno e la mia determinazione saranno votati a proseguire” un percorso di partecipazione alla “politica con la – P – maiuscola, che ha l’esclusivo obiettivo di migliorare la qualità di vita dei cittadini”. Lo scrive su Facebook l’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Rimpianti mai, bisogna andare avanti sempre“, aveva detto Conte ai microfoni di Fanpage mentre tornava nella sua abitazione romana dopo il passaggio di consegne con Mario Draghi. Ma è nel lungo post sul sociale network che Conte tira le somme della sua esperienza a Palazzo Chigi. “Da oggi – scrive – non sono più Presidente del Consiglio. Torno a vestire i panni di semplice cittadino. Panni che in realtà ho cercato di non dismettere mai per non perdere il contatto con una realtà fatta di grandi e piccole sofferenze, di mille sacrifici ma anche di mille speranze che scandiscono la quotidianità di ogni cittadino”.

“Ho lavorato nel “Palazzo”, occupando la ‘poltrona’ più importante. Ma tra i corridoi e gli uffici di Palazzo Chigi – sottolinea l’ex premier -, anche alla fine delle giornate più dure e dopo le scelte più gravose, ho sempre avvertito l’orgoglio, l’onore e la responsabilità di rappresentare l’Italia. Sono grato a Voi cittadini per il sostegno e l’affetto, che ho avvertito forti e sinceri in questi due anni e mezzo. Ma vi sono grato anche per le critiche ricevute: mi hanno aiutato a migliorare, rendendo più ponderate le mie valutazioni e più efficaci le mie azioni”.

Quindi il riferimento ai mesi duri del lockdown e alla “forza e il coraggio dimostrati dalla intera comunità nazionale” che “ci hanno dimostrato – sottolinea Conte – che ogni ostacolo, anche il più alto e insidioso, può essere superato, scacciando via le paure e i calcoli di convenienza, fidando nel coraggio dell’azione, nella determinazione dell’impegno, nell’etica della responsabilità. Io stesso – sottolinea – ho cercato di far tesoro di questa esperienza”.

E tornato “semplice cittadino”, l’ex premier sottolinea come sia “davvero necessario che ognuno di noi partecipi attivamente alla vita politica del nostro Paese e si impegni, in particolare, a distinguere la (buona) Politica, quella con la – P – maiuscola, che ha l’esclusivo obiettivo di migliorare la qualità di vita dei cittadini, dalla (cattiva) politica, intesa come mera gestione degli affari correnti volta ad assicurare la sopravvivenza di chi ne fa mestiere di vita”.

“Insieme a tanti preziosi compagni di viaggio – rivendica Conte – abbiamo contribuito a delineare un percorso a misura d’uomo, volto a rafforzare l’equità, la solidarietà, la piena sostenibilità ambientale”. è da questa prospettiva che, annuncia, “il mio impegno e la mia determinazione saranno votati a proseguire questo percorso. La chiusura di un capitolo – conclude – non ci impedisce di riempire fino in fondo le pagine della storia che vogliamo scrivere”.

 

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Energia, un anno di consumi: forno campione di efficienza


E' luglio il mese più energivoro del 2021 mentre tra gli elettrodomestici è il forno il campione di efficienza. Male...
Read More

TIMELINE Quirinale: parte elezione del Presidente Repubblica, i numeri


E' dunque arrivato il momento del via alle votazioni per l'elezione del nuovo Presidente della Repubblica italiana, che sarà il...
Read More
TIMELINE Quirinale: parte elezione del Presidente Repubblica, i numeri

Pancreas artificiale per diabete di tipo 2: l’approccio simbolico


Uno studio condotto dall’Istituto di analisi dei sistemi ed informatica “Antonio Ruberti” del Cnr, in collaborazione con l’Università degli Studi...
Read More
Pancreas artificiale per diabete di tipo 2: l’approccio simbolico

No vax, figlio Bob Kennedy: “Anna Frank poteva nascondersi”


Le regole relative ai vaccini covid e le restrizioni associate al nazismo. E' la posizione che Robert F. Kennedy Jr,...
Read More
No vax, figlio Bob Kennedy: “Anna Frank poteva nascondersi”

Rubrica Prometeo del 23 gennaio realizzata in collaborazione con CNR MEDIA


(Adnkronos) -   (AdnKronos) LE ULTIME NOTIZIE
Read More

Serie A: è pari tra Milan-Juventus 0-0, Inter si invola


Finisce 0-0 il big match della 23esima giornata di Serie A tra Milan e Juventus, a San Siro finisce a...
Read More
Serie A: è pari tra Milan-Juventus 0-0, Inter si invola

Serie A: Empoli-Roma 4-2, poker in 13 minuti per i giallorossi


Poker della Roma che al Castellani supera 4-2 l'Empoli realizzando 4 gol in 13 minuti nel primo tempo arrivando nel...
Read More
Serie A: Empoli-Roma 4-2, poker in 13 minuti per i giallorossi

Covid oggi Italia, 138.860 contagi e 227 morti: bollettino 23 gennaio


Sono 138.860 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 23 gennaio 2022, secondo i dati e i numeri Covid...
Read More
Covid oggi Italia, 138.860 contagi e 227 morti: bollettino 23 gennaio
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends