Connect with us

Primo Piano

Omicidi Roma, convalida fermo per De Pau che non ha risposto a Gip



AGGIORNAMENTO – Si è avvalso della facoltà di non rispondere Giandavide De Pau, accusato dell’omicidio delle tre donne uccise giovedì scorso nel quartiere Prati a Roma. L’atto istruttorio davanti al gip si è svolto nel carcere di Regina Coeli dove il cinquantunenne è detenuto da sabato scorso in regime di grandissima sicurezza. Il giudice ha convalidato il fermo e si è riservato sulla misura cautelare da applicare.

La procura di Roma contesta a De Pau, difeso dall’avvocato Alessandro De Federicis, il triplice omicidio aggravato delle due donne cinesi accoltellate a morte nell’appartamento al primo piano di via Riboty e della 65enne colombiana Marta Castano Torres, uccisa nel seminterrato di via Durazzo. “Non ha risposto e dopo le sette ore di interrogatorio (di sabato, ndr) in questura non ha voluto aggiungere altro. Non era nelle condizioni di dire nulla, perché non ricorda nulla. Era molto confuso. L’accusa resta quella dell’omicidio plurimo aggravato, senza premeditazione perché è difficilmente contestabile”, ha detto De Federicis al termine dell’interrogatorio.

“L’arma da quello che so non è stata ancora trovata. Quello che ho chiesto all’amministrazione giudiziaria e penitenziaria è di trovare una struttura adeguata alle sue condizioni, parliamo di una persona con disturbo della personalità borderline”. “Il suo profilo psichiatrico andrà esaminato, non solo da me ma anche dalla procura. De Pau era libero perché non aveva titoli per essere detenuto, e nessuno, neanche gli psichiatri che lo avevano visitato, si erano accorti della sua pericolosità”, aveva detto l’avvocato arrivando nel carcere di Regina Coeli. “Dell’auto nel deposito giudiziario e del passaporto non ho informazioni, so solo che il suo documento era scaduto da tempo”, aveva aggiunto.

LA NOTIZIA DELLA PRIMA ORA – E’ in corso l’udienza di convalida del fermo per Giandavide De Pau, accusato dell’omicidio delle tre donne uccise giovedì scorso nel quartiere Prati a Roma. L’interrogatorio davanti al gip si sta tenendo nel carcere di Regina Coeli dove da sabato scorso è detenuto il cinquantunenne in regime di grandissima sorveglianza.

La procura di Roma contesta a De Pau, difeso dall’avvocato Alessandro De Federicis, il triplice omicidio aggravato delle due donne cinesi accoltellate a morte nell’appartamento al primo piano di via Riboty e della 65enne colombiana Marta Castano Torres, uccisa nel seminterrato di via Durazzo.

“Probabilmente, dopo le sette ore di interrogatorio (di sabato ndr), oggi si avvarrà” della facoltà di non rispondere. “Il suo profilo psichiatrico andrà esaminato, non solo da me ma anche dalla procura. De Pau era libero perché non aveva titoli per essere detenuto, e nessuno, neanche gli psichiatri che lo avevano visitato, si erano accorti della sua pericolosità”, ha detto De Federicis arrivando nel carcere di Regina Coeli.

“Ho incontrato De Pau ieri, è in isolamento giudiziario e sanitario, non ha contezza e memoria di quello che è successo – ha spiegato il penalista – per come l’ho visto io, assente, mi sembra strano fosse in grado di organizzarsi una fuga. Dell’auto nel deposito giudiziario e del passaporto non ho informazioni, so solo che il suo documento era scaduto da tempo”.

LE ULTIME NOTIZIE

Moria di foche nel Mar Caspio

Le autorità della provincia russa del Daghestan hanno riferito della morte di 2.500 foche, trovate senza vita sulle coste del...
Read More

Migranti, commissaria Ue: “Maggioranza richiedenti asilo arriva in aereo”

"Il numero complessivo di arrivi irregolari nell'Ue è di circa 250mila quest'anno. Dico approssimativamente perché per alcuni confini contiamo anche...
Read More
Migranti, commissaria Ue: “Maggioranza richiedenti asilo arriva in aereo”

Stromboli osservato speciale: è allerta arancione per vulcano

Il Dipartimento della Protezione civile, nella serata di ieri, ha disposto il passaggio di allerta per il vulcano Stromboli dal...
Read More
Stromboli osservato speciale: è allerta arancione per vulcano

Ucraina, Russia colpisce città natale Zelensky

La città natale del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Kryvyi Rih nel sud del Paese, è stata attaccata nella notte dalle...
Read More
Ucraina, Russia colpisce città natale Zelensky

Attacchi hackers russi a siti istituzioni italiane

Aumentano in Italia gli attacchi hacker di origine russa ai siti istituzionali. Lo rivela l'Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale che...
Read More
Attacchi hackers russi a siti istituzioni italiane

Influenza: è boom di casi in Italia: ecco quali sono i sintomi

E' allarme influenza in Italia. I dati del rapporto Influnet, 762mila italiani a letto solo nell'ultima settimana, ci dicono che...
Read More
Influenza: è boom di casi in Italia: ecco quali sono i sintomi

Ucraina: la denuncia, lo stupro usato dai soldati come arma da guerra

Il procuratore generale di Kiev Andriy Kostin ha denunciato un ''drastico aumento'' dell'uso della violenza sessuale da parte dei soldati...
Read More
Ucraina: la denuncia, lo stupro usato dai soldati come arma da guerra

Impegno Toyota, in Europa carbon neutral entro 2040

Modelli sempre più elettrificati ma con tecnologie differenti e una gamma sempre più vicina alle diverse esigenze della clientela: il...
Read More

(AdnKronos)

OFFERTE IMPERDIBILI AMAZON BLACK FRIDAY

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

Le ultime di LR

Tutte le ultime news di Liberoreporter

di tendenza