Connect with us

Published

on

Una 19enne italiana di origine kosovara arrestata a Milano in un blitz della Polizia di Stato, che in queste ore ha eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per associazione con finalità di terrorismo. L’arresto arriva al termine di una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano con provvedimento emesso dal Gip di quel Tribunale.

Cosa hanno trovato gli inquirenti nel cellulare della giovane

La 19enne sostenitrice dell’Isis arrestata oggi per terrorismo dalla polizia a Milano, in alcuni immagini e video “indossava un guanto ed un anello di colore nero riportante la scritta della Sbahada, chiari simboli di appartenenza allo Stato islamico” e insieme a un’altra giovane radicalizzata è presente in “un video nel quale le due giovani, in un collage fotografico, vengono ritratte mentre indossano il nikab ed in sottofondo una voce canta un anasheed nel quale i ‘guardiani della religione vengono invitati a combattere le forze regolari siriane di Bashar Al Assad’.

E’ quanto si legge nel capo di imputazione dell’ordinanza firmata dal gip di Milano Carlo Ottone De Marchi. Ma non solo: “Deteneva e condivideva all’interno del proprio telefono cellulare posto sotto sequestro migliaia di file immagine e video, alcuni dei quali creati dalla agenzia di comunicazioni dello Stato islamico ‘AI Hayat Media Center’, riportanti oggetti simbolo della medesima organizzazione terroristica quali la bandiera nera con la scritta della testimonianza di fede, scene di combattimenti in teatri militari di guerra, esecuzioni sommarie di infedeli mediante decapitazioni e incendi, scene di attacchi terroristici da parte di mujaheddin appartenenti allo Stato islamico nelle città europee dei quali vengono esaltate le gesta”. Emerge anche che avrebbe realizzato “personalmente alcuni ‘anasheed’ in uno dei quali invocando, lo sceicco Al-Baghdadi, si vota al martirio”.

La donna, accusata di effettuare “una continua e incessante attività di propaganda delle ideologie delle organizzazioni terroristiche”, aveva poi nel cellulare, oltre a diverse immagini di guerra contro gli infedeli, diversa documentazione tra cui una in lingua italiana su ‘44 modi per sostenere il jihad’ “alcune delle quali contenenti istruzioni per il confezionamento di ordigni artigianali”.

La 19enne, domiciliata in via Padova a Milano, avrebbe svolto “una funzione di proselitismo alla causa dell’Islam radicale nei confronti di ragazze kosovare, anche minorenni, ed in particolare “in una chat Telegram del 24 febbraio 2021 prometteva ad una interlocutrice sedicenne che si faceva chiamare ‘fatina’ e con cui reciprocamente si appellava come ‘Leonessa’ che le avrebbe trovato come sposo un ‘Leone’, vale a dire un appartenente ai Leoni dei Balcani, con il quale morire da martire dopo un matrimonio ‘bagnato dal sangue dei miscredenti’”, si legge nell’ordinanza.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Il Napoli domina il Sassuolo: 6-1 al Mapei Stadium


Nel recupero della 21ª giornata della Serie A 2023-2024, il Napoli travolge il Sassuolo con un netto 6-1 al Mapei...
Read More
Il Napoli domina il Sassuolo: 6-1 al Mapei Stadium

Richiesta protezione Transnistria a Mosca contro le pressioni della Moldova


I rappresentanti della repubblica autoproclamata della Transnistria hanno chiesto a Mosca "protezione contro le pressioni della Moldova" durante un congresso...
Read More
Richiesta protezione Transnistria a Mosca contro le pressioni della Moldova

Contrastare lo spreco alimentare: a Roma parte il progetto ‘Tenga il resto’


L'Assessorato all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma Capitale ha avviato il progetto 'Tenga il resto' con l'obiettivo di...
Read More
Contrastare lo spreco alimentare: a Roma parte il progetto ‘Tenga il resto’

Danni ambientali: analisi cause principali e suggerimenti per la prevenzione


I danni all'ambiente rappresentano una grave minaccia per le risorse naturali, la salute pubblica e l'economia. Ogni anno in Italia...
Read More
Danni ambientali: analisi cause principali e suggerimenti per la prevenzione

Emergenza Dengue in Brasile: un milione di casi in due mesi


In Brasile, l'emergenza legata al virus della Dengue non mostra segni di attenuazione. Secondo le autorità sanitarie, nel corso di...
Read More
Emergenza Dengue in Brasile: un milione di casi in due mesi

Produrre legname senza abbattere gli alberi: come funziona il Daisugi


Creare legname senza abbattere alberi: questa è la “lezione” di economia circolare regalata dal Daisugi, una tecnica sostenibile per la...
Read More
Produrre legname senza abbattere gli alberi: come funziona il Daisugi

Omocidio Sara Buratin: individuato possibile veicolo del marito nel Fiume


Nelle recenti indagini sull'omicidio di Sara Buratin, avvenuto a Bovolenta, vicino a Padova, sono state fatte nuove scoperte. I vigili...
Read More
Omocidio Sara Buratin: individuato possibile veicolo del marito nel Fiume

Fabrizio Corona condannato per diffamazione per vicenda Icardi-Nara-Brozovic


Il tribunale di Milano ha emesso una sentenza di condanna nei confronti di Fabrizio Corona per diffamazione, imponendo al noto...
Read More
Fabrizio Corona condannato per diffamazione per vicenda Icardi-Nara-Brozovic

Le ultime di LR

Le ultime news di LiberoReporter

di tendenza