LiberoReporter

Vaccino Johnson & Johnson, quanto dura. Richiamo mRna: circolare




Richiamo con vaccino mRna – Pfizer o Moderna – per chi ha ricevuto il vaccino anti covid Johnson & Johnson. La dose booster – che il Lazio è già pronto a somministrare – va iniettata ad almeno 6 mesi dall’inoculazione del vaccino della Janssen, che garantisce una risposta immunitaria fino a 8 mesi e protegge dalla malattia grave per almeno 6 mesi. Arriva la circolare del ministero della Salute e stabilisce che “tutti i soggetti vaccinati da almeno sei mesi (180 giorni) con una unica dose di vaccino Janssen potranno ricevere una dose di richiamo con vaccino a m-Rna nei dosaggi autorizzati per il booster (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty di Pfizer/BioNTech; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax di Moderna)”.

Recepita quindi l’indicazione della Commissione tecnico scientifica dell’Aifa, l’agenzia del farmaco: l’organismo ha ritenuto che “per i soggetti vaccinati con Covid-19 Janssen sia opportuna la somministrazione di una dose booster eterologa con vaccino a mRna (nei dosaggi autorizzati per la dose booster) a partire da 6 mesi dalla prima dose”.

“Può essere considerata una strategia consolidata per la maggior parte dei vaccini – si legge in una nota Aifa – l’opportunità di prevedere una dose di richiamo appare supportata da un solido razionale. Le evidenze più recenti confermano l’efficacia di una dose booster (soprattutto con vaccino a mRna) nel potenziare la risposta immunitaria al vaccino Covid-19 Janssen”.

Negli ultimi giorni, si è discusso della protezione garantita dal vaccino monodose, complici alcune dichiarazioni relative ad una ‘copertura’ di appena 2 mesi. “I dati disponibili indicano una sostanziale stabilità della risposta immunitaria, sia umorale che cellulare, fino a 8 mesi dalla somministrazione di una dose di vaccino Janssen

Anche la protezione nei confronti di malattia grave, ospedalizzazione o morte risulta sostanzialmente stabile fino ad almeno 6 mesi dalla vaccinazione”, ha rilevato la Cts dell’Aifa, “sulla base dell’approfondita istruttoria”. “Allo stesso tempo, tuttavia, con il passare dei mesi si osserva un lento declino dell’efficacia vaccinale – si sottolinea – nei confronti delle forme lievi/moderate di malattia”.

VACCINO J&J NEL LAZIO

Il Lazio è pronto “per la somministrazione del richiamo a 180 giorni” del vaccinoJohnson & Johnson “da subito presso i medici di medicina generale ed entro 48 ore prenotandosi sul portale regionale e nelle farmacie”. L’operazione “interessa una platea di circa 200mila persone”, sottolinea l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, nel quotidiano bollettino Covid.

SPUTNIK E SINOVAC

La dose booster è destinata ad essere approvata anche per altri vaccini. ”Il Cts di Aifa ha deciso di suggerire l’opportunità di un richiamo vaccinale, cioè una dose booster, dopo sei mesi dall’effettuazione del ciclo vaccinale completo con J&j per i soggetti vaccinati. Si è ragionato di aprire alla possibilità di una dose booster per i vaccinati con altri vaccini: Sputnik o Sinovac avranno questa opportunità e questa possibilità”, ha detto al Tg1 Nicola Magrini, direttore generale dell’Aifa.

Intanto, news sul vaccino russo Sputnik. La versione ‘light’ “dimostra un alto profilo di sicurezza e induce una forte risposta immunitaria anticorpale e cellulare” secondo uno studio del Centro Gamaleya, pubblicato su ‘Lancet’ e promosso da dal fondo sovrano Russian Direct Investment Fund (Rdif). La maggior parte delle reazioni avverse osservate durante lo studio “sono state lievi o moderate. Non sono stati rilevati eventi avversi gravi”.

Lo Sputnik Light “è un vaccino ‘one-shot’ ovvero con un’unica somministrazione ed è stato autorizzato in più di 15 paesi”, sottolinea il Centro Gamaleya sul proprio sito ricordando come precedenti analisi “hanno dimostrato che Sputnik Light, somministrato da solo, ha un’efficacia del 70% contro l’infezione dalla variante Delta durante i primi tre mesi dopo la vaccinazione”. L’efficacia dello Sputnik Light, “come richiamo contro la variante Delta per altri vaccini, dovrebbe essere vicina a quella del vaccino Sputnik V contro la variante Delta: oltre l’83% per l’infezione e oltre il 94% per il ricovero”.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Massimo Ferrero: “Perché non sono ai domiciliari?”


"Perché i giudici non mi fanno stare ai domiciliari? Non ho nessuna intenzione di scappare". E' quanto ha detto Massimo...
Read More
Massimo Ferrero: “Perché non sono ai domiciliari?”

Biden a Putin su Ucraina: “Se Russia attacca, sanzioni mai viste”


Joe Biden torna ad ammonire Vladimir Putin sull'Ucraina, all'indomani della videoconferenza che hanno avuto i due leader. Il presidente americano...
Read More
Biden a Putin su Ucraina: “Se Russia attacca, sanzioni mai viste”

Giove, Saturno e Venere si allineano, vivi l’evento il 17 dicembre su Youtube


Giove, Saturno e Venere si allineano in un 'abbraccio planetario'. L'Istituto Nazionale di Astrofisica accende i riflettori sull’Allineamento planetario che...
Read More
Giove, Saturno e Venere si allineano, vivi l’evento il 17 dicembre su Youtube

Finalmente! Patrick Zaki è libero


Patrick Zaki è libero. Lo studente egiziano dell'università di Bologna arrestato il 7 febbraio del 2020 è uscito dal carcere...
Read More
Finalmente! Patrick Zaki è libero

Covid, focolaio al Tottenham. Conte: “Situazione grave”


Focolaio covid al Tottenham, Antonio Conte ha confermato che otto giocatori e cinque membri dello staff sono risultati positivi al...
Read More
Covid, focolaio al Tottenham. Conte: “Situazione grave”

Brasile: ancora un ricovero per “O Rei”, Pelé di nuovo in ospedale


L'ex calciatore, 81 anni, in ospedale per terapie dopo l'operazione per rimuovere un tumore al colon Pelé è stato nuovamente...
Read More
Brasile: ancora un ricovero per “O Rei”, Pelé di nuovo in ospedale

Germania, il dopo Merkel: è Olaf Scholz il nuovo cancelliere


Olaf Scholz è il nuovo cancelliere tedesco. Il leader socialdemocratico ha ottenuto dal Bundestag 395 voti su 707. Per succedere...
Read More
Germania, il dopo Merkel: è Olaf Scholz il nuovo cancelliere

Champions League: Real Madrid-Inter 2-0, madrileni primi e nerazzurri secondi


Il Real Madrid di Carlo Ancelotti non fa sconti e supera l'Inter 2-0 nella sesta e ultima giornata del Girone...
Read More
Champions League: Real Madrid-Inter 2-0, madrileni primi e nerazzurri secondi
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends