LiberoReporter

Vaccino Astrazeneca: Telegraph, “Dosi destinate a Europa dirottate a Gb”




I vaccini AstraZeneca destinati (e pagati) dall’Unione europea potrebbero essere finiti in Gran Bretagna. E’ la denuncia, riportata dal Telegraph, che viene lanciata da fonti diplomatiche di Bruxelles. Il sospetto, fanno sapere le fonti, è che la casa farmaceutica britannico-svedese abbia dirottato sul Regno Unito le forniture di vaccini destinate all’Unione europea perché il governo britannico ha pagato di più ed approvato prima il farmaco.

Questa rivelazione giunge all’indomani della minaccia di Bruxelles di bloccare le esportazioni di vaccini verso Paesi non Ue, lanciata dopo che Astrazeneca ha annunciato di non essere in grado di adempiere ai propri obblighi contrattuali. Oggi, inoltre, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, intervenendo al World Economic Forum di Davos, ha sottolineato che “le aziende devono rispettare i loro obblighi e per questo creeremo un meccanismo di trasparenza elle seportazioni di vaccini”.

Il Regno Unito, ricorda il Telegraph, dipende dal vaccino Pfizer, che è prodotto in Belgio, e attende consegne per 3,5 milioni di dosi nelle prossime tre settimane. Queste forniture potrebbero essere a rischio, se la Ue decidesse di bloccare le esportazioni, dopo la controversia sul vaccino AstraZeneca, la cui approvazione definitiva dall’Ema è prevista per la fine di questa settimana. La Ue, che ha negoziato a nome degli stati membri, lo scorso agosto ha concluso con Astrazeneca un accordo per una fornitura fino a 400 milioni di dosi del vaccino. Secondo quanto emerso negli ultimi giorni, le consegne potrebbero essere ridotte del 60 per cento nel primo trimestre di quest’anno, un calo di 31 milioni di dosi.

A dicembre, il governo britannico aveva annunciato che quattro milioni di dosi del vaccino sviluppato da AstraZeneca e dall’Università di Oxford sarebbero state consegnate entro la fine del 2020. Downing Street aveva anche chiarito che le forniture sarebbero state importate dagli stabilimenti in Germania e Olanda, perché gli impianti nel Regno Unito, che attualmente garantiscono tutte le forniture britanniche, avevano subito dei ritardi. “Ci sono persone a Bruxelles che ritengono che i vaccini che originariamente avrebbero dovuto costituire le scorte Ue e avrebbero dovuto essere consegnati alla Ue, dopo l’autorizzazione alla commercializzazione, siano in realtà finiti in Gran Bretagna”, spiegano le fonti diplomatiche europee al Telegraph. “Finché AstraZeneca non fornirà una spiegazione su dove siano finite le dosi, sarà difficile mettere fine a questi sospetti”, ha aggiunto la fonte.

La spiegazione fornita finora da AstraZeneca alla Ue, relativa a ritardi nella produzione, è stata ritenuta “insoddisfacente” dalle autorità sanitarie della Ue. Alla casa farmaceutica è stato chiesto come mai questi problemi di produzione non abbiano riguardato le forniture destinate al Regno Unito.

(AdnKronos)

LE ULTIME NOTIZIE

Aimas, con nuovi sensori glicemia anche diabetici possono pilotare aerei


Roma, 24 feb. (Adnkronos Salute) Oggi il diabete in trattamento insulinico non permette di accedere alle professioni di volo oppure...
Read More
Aimas, con nuovi sensori glicemia anche diabetici possono pilotare aerei

Top Utility, 7 mld per la resilienza


(Adnkronos)Le utility italiane negli anni scorsi hanno investito nella 'resilienza': buona parte dei 7,2 miliardi impegnati nel 2019 (+10% rispetto...
Read More

Milleproroghe, soddisfazione Cib per proroga incentivi impianti biogas agricoli


(Adnkronos)Il Cib - Consorzio Italiano Biogas accoglie "con soddisfazione l’approvazione del decreto Milleproroghe alla Camera". "Il provvedimento - ricorda il...
Read More

Camera, 10 marzo voto per nuovo vicepresidente


L'aula della Camera voterà il prossimo 10 marzo alle 16,30 per scegliere il nuovo vice presidente che dovrà prendere il...
Read More
Camera, 10 marzo voto per nuovo vicepresidente

dalla prima alla seconda generazione, cosa sono e cosa cambia per l’ambiente


(Adnkronos) I biocarburanti sono carburanti che, a differenza di quelli tradizionali che derivano dai combustibili fossili, sono prodotti a partire...
Read More

Covid: Provincia Bolzano, lockdown Alto Adige fino al 14 marzo


Alto Adige in lockdown fino al 14 marzo incluso. Lo ha annunciato il presidente della provincia di Bolzano Arno Kompatscher...
Read More
Covid: Provincia Bolzano, lockdown Alto Adige fino al 14 marzo

Champions Live: Atalanta-Real Madrid, la Dea può farcela


Grande notte di Champions per l’Atalanta, al Gewiss Stadium arriva il Real Madrid, la squadra più titolata d’Europa, per la...
Read More
Champions Live: Atalanta-Real Madrid, la Dea può farcela

Transizione ecologica e aree protette, cosa chiedono i parchi


Roma, 24 feb. - (Adnkronos)Le aree protette promuovono l'idea del ministero della Transizione ecologica e avanzano le loro richieste. "E'...
Read More
loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends