LiberoReporter

Germania: sale a 5 numero morti a Treviri, arrestato era ubriaco




Aggiornamento: ore 21.50 Non c’è ancora una spiegazione chiara a quanto accaduto oggi a Treviri in Germania.

Purtroppo il numero di morti è salito ancora portando i decessi a 5, mentre l’arrestato, un tedesco di 51 anni senza fissa dimora, che viveva nella sua auto, è stato trovato in stato d’ebbrezza, con un tasso alcolico di 1,4 grammi per litro e secondo il procuratore che cura le indagini, ha dei problemi psicologici. L’uomo non ha precedenti. 

Le vittime sono un bambino di 9 mesi, due donne di 25 e 73 anni e un uomo di 45 anni, mentre per la quinta vittima non sono state rese note le generalità.

1 dic 2020 ore 16,30: sale il numero delle vittime dello speronamento tra la folla avvenuto oggi a Treviri in Germania: sono al momento 4 le vittime tra le quali anche un bambino. Nulla trapela al momento riguardo le indagini e quante persone siano coinvolte: alcuni giornali tedeschi riportano che sulla vettura che ha investito i pedoni c’era più di una persona, alcuni affermano che alla guida vi fosse una donna, ma al momento si sa soltanto che, come già precedentemente riferito, l’unica persona arrestata è un uomo di 51 anni. Molti di più si saprà dopo la conferenza stampa convocata dal ministro degli interni del Land Renania-Palatinato.

La notizia della prima ora – Almeno due persone sono state uccise e 15 ferite dopo che un uomo ha speronato con la propria auto alcuni pedoni vicino al mercato principale della città tedesca di Treviri. Secondo un testimone, che ha rilasciato a caldo una scioccante descrizione di quanto avvenuto, una Ranger Rover grigio scuro si è lanciata a folle velocità in mezzo alla folla e ha colpito i pedoni che si trovano sulla sua strada, facendoli saltare in aria come fossero birilli.

La persona che era alla guida è stata arrestata e il mezzo sequestrato. Sembra che l’uomo sia un cittadino tedesco di 51 anni: al momento non trapela alcuna notizia in merito al movente di tale folle gesto.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends