LiberoReporter

Vaccino: Viola (Padova), “Vaccino anche per chi ha malattie autoimmuni”




Sulla possibilità che il vaccino anti-Covid venga effettuato anche da chi ha patologie autoimmuni, “teoricamente non ci dovrebbero essere problemi, anche se in alcuni soggetti questi vaccini inducono una forte infiammazione e quindi un minimo di cautela è necessaria. Ma ci tengo a ricordare che, a differenza dei vaccini, i virus sono dei noti attivatori di malattie autoimmuni e che tra vaccino e infezione è sempre meglio il primo, anche per un paziente autoimmune”. Lo chiarisce l’immunologa dell’Università di Padova, Antonella Viola, in un post su Facebook.

Chi è affetto da malattie autoimmuni potrà fare il vaccino anti-Covid: “è la domanda che mi viene rivolta più spesso e non riguarda solo il vaccino Covid-19, ma anche quello per l’influenza”, precisa Viola che aggiunge: “Purtroppo tutte le persone che mi scrivono dichiarano, di non aver mai effettuato la vaccinazione, pur essendo spesso anziani, a rischio e con una patologia autoimmune assolutamente controllata o addirittura silente da decenni”.

“Nel 2019 sono state pubblicate le raccomandazioni per le vaccinazioni nei pazienti adulti e con patologie autoimmuni (Eular 2019). E si scrive chiaramente che la vaccinazione antinfluenzale è fortemente consigliata nella larghissima maggioranza dei pazienti. Così come quella anti-pneumococco – rimarca l’immunologa – Per quanto riguarda la vaccinazione anti-Covid non sappiamo ancora cosa si deciderà di fare. Non abbiamo esperienza di vaccini basati su mRna nei pazienti con autoimmunità”.

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends