LiberoReporter

Conte vola in Cina: secondo forum su “Via della Seta”

Il premier italiano Giuseppe Conte ha raggiunto a Pechino altri 37 capi di Stato o di Governo per partecipare al secondo Forum sulla Via della Seta.
La Belt and Road Initiative, questo il nome ufficiale inglese della Via della Seta che ripercorre simbolicamente all’incontrario lo storico percorso intrapreso da Marco Polo, rappresenta per l’Italia una grande opportunità per lo sviluppo dei suoi porti, l’occasione per le nostre imprese di partecipare ai grandi progetti di connettività lungo le Vie della Seta ed un più facile accesso ai mercati della Cina, compreso quello degli appalti.
Conte ribadirà con forza quanto già anticipo’ a Roma il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: vanno fatti salvi i criteri di trasparenza, reciprocità, sostenibilità ambientale ed economico finanziaria, level playing field.
Sono questi i principi sulla connettività euroasiatica chiaramente esplicitati nel documento firmato da Xi Jinping nella tappa parigina del suo ultimo viaggio in Italia di un mese fa.
Giuseppe Conte si incontrerà di nuovo con Xi domani, mentre domenica vedrà il premier Li Keqiang.
In Cina Conte porta il suo rimorso per essersi giocato l’appoggio a buon mercato di Trump sulla Libia, e di Libia parlerà domani con il Presidente egiziano Abd al-Fattah al-Sisi, altro grande sostenitore del feldmaresciallo Haftar. In queste ore Conte si è spostato nell’Ambasciata d’Italia a Pechino e sta incontrando i rappresentanti della comunità italiana in Cina.
Si spera che almeno in questa occasione, tra connazionali, venga almeno toccato il convitato di pietra della Via della Seta: il tema dei diritti umani, sistematicamente ignorati e calpestati da tutti i leader del comunismo cinese.
Ma non guastiamo la festa a Xi ed alla First lady Peng Liyuan, che stasera offriranno a tutti i loro ospiti di mezzo mondo una cena di gala nei saloni dell’Assemblea nazionale del Popolo.
Saranno presenti la capa del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde ed il Segretario generale dell’Onu Antonio Guterres.
Giancarlo De Palo

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends