LiberoReporter

Pieve Modolena (Reggio Emilia): uomo si arrende, liberati tutti gli ostaggi

Aggiornamento – Alle ore 17 Francesco Amato si é arreso. É stato tratto in arresto e si trova in caserma. Liberati tutti gli ostaggi.

13,30 – L’uomo ha liberato un ostaggio. Si tratta di una donna, che appena fuori dall’ufficio postale ha avuto un mancamento. Ora Amato, secondo quanto dichiarato dalle forze dell’ordine schierate fuori dal luogo dove trattiene in ostaggio altre quattro persone, ha chiesto di poter parlare con il Ministro degli Interni e vicepremier, Matteo Salvini. Francesco Amato ha 55 anni ed era fino a questa mattina latitante, dopo la condanna avuta il 31 ottobre scorso, al termine del maxi processo Aemilia, a 19 anni e 1 mese per associazione mafiosa.

LA NOTIZIA DELLA PRIMA ORA – Si è asserragliato all’interno dell’Ufficio postale di Pieve Modolena, frazione Reggio Emilia, tenendo in ostaggio da 4 a 5 dipendenti Francesco Amato, condannato pochi giorni fa a 19 anni di carcere nell’ambito maxi processo di ‘Ndrangheta Aemilia. L’uomo pare sia armato di coltello. Le forze dell’ordine hanno circondato la zona e tutte le strade limitrofe, facendo allontanare i curiosi. Si è già stabilito un contatto con l’uomo, ma al momento sembra non voler collaborare con le autorità. Pare che non vi sia alcun cliente all’interno, che siano riusciti ad uscire prima dell’irruzione di Amato o che lo stesso li abbia fatti uscire.

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends