LiberoReporter

Allarme bomba a New York: continua spedizione pacchi ad alti funzionari e politici

Cresce la paura negli Stati Uniti. Dopo il pacco indirizzato pochi giorni fa al miliardario George Soros, oggi altre tre spedizioni sospette sono state intercettate durante le procedure ordinarie di controllo, e sono stati classificati come «potenziali ordigni esplosivi». Uno dei colli era destinato all’ex presidente Usa Barack Obama, un secondo alla ex segretaria di Stato e candidata alla presidenza degli States, Hillary Clinton ed il terzo al Time Warner Center, sede della Tv Cnn. Nell’ultimo caso si è resa necessaria l’evacuazione dell’edificio, tanto che le trasmissione dell’emittente statunitense sono state sospese. Gli artificieri hanno trovato un ordigno rudimentale, costruito con un tubo e cavi, come riferisce la polizia di New York. Durante la concitazione per questi avvenimenti, era circolata la notizia che anche alla Casa Bianca fosse giunto un plico sospetto, notizia però è stata successivamente smentita. Dai primi particolari che emergono la spedizione-bomba per  Hillary Clinton è stata intercettata martedì sera, nei pressi della sua abitazione di New Yor, mentre quello ad Obama è stato bloccato questa mattina a Washington. SI pensa che l’autore o gli autori di tali spedizioni, siano gli stessi per tutti e quattro i ritrovamenti, quindi anche quello a Soros.

 

Aggiornamento 25 ottobre – Ancora altri pacchi bomba
Altri due pacchi sospetti sono stati intercettati: il primo in Florida, a Sunrise, destinato all’ex Procuratore generale degli Stati Uniti Eric Holder, un altro, invece, è stato spedito al governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo. Nel centro di smistamento del Maryland è stato intercettato un pacco diretto alla deputata democratica Maxine Waters.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends