LiberoReporter

Corea Nord: Onu sbugiarda Kim, continua programma nucleare e missilistico…

Doccia fredda sull’ottimismo dei colloqui tra Corea del Nord e Usa. In un rapporto, gli esperti delle Nazioni Uniti, hanno denunciato che il regno eremita ha tutt’altro che fermato la sua ricerca sul nucleare e del programma di sviluppo missilistico, ma starebbe sviluppandole uno nuovo, violando così l’embargo e le sanzioni volute e votate dal Consiglio di sicurezza. Kim Jong-un starebbe utilizzando un massiccio contrabbando di prodotti petroliferi… Un duro colpo per Donald Trump e il suo ottimistico pensiero sul cambio di rotta nordcoreano.

La Corea del Nord non ha fermato il suo programma nucleare e missilistico, in violazione delle sanzioni delle Nazioni Unite. E’ quanto denuncia un rapporto di esperti indipendenti commissionato dal Consiglio di sicurezza dell’Onu e diffuso pochi giorni dopo le accuse dell’intelligence americana, secondo cui Pyongyang starebbe sviluppando un nuovo missile balistico. Una denuncia che sembra avallare i timori di quanti sostenevano che gli impegni presi da Kim Jong-Un con Donald Trump al vertice di Singapore fossero troppo generici.

Tra l’altro, sottolinea il rapporto, il regno eremita starebbe facendo ricorso ad “un massiccio aumento” di contrabbando via nave di prodotti petroliferi, colpiti dalle sanzioni, e starebbe cercando di vendere armi all’estero. “La Corea del Nord – si legge nel documento preparato dagli esperti che monitorano l’attuazione delle sanzioni – non ha fermato i suoi programmi nucleari e missilistici e continua a sfidare le risoluzioni del Consiglio di sicurezza attraverso un massiccio incremento di trasferimenti da nave a nave di prodotti petroliferi, come di carbone nel 2018”.

Non solo: secondo la denuncia contenuta nel rapporto, Pyongyang “ha cercato di vendere armi piccole e leggere ed altro equipaggiamento militare attraverso intermediari stranieri” alla Libia, allo Yemen e al Sudan. Lo scetticismo degli esperti dell’Onu non sembra essere condiviso dal segretario di Stato americano, Mike Pompeo, che parlando da Singapore, dove era in corso la riunione ministeriale dell’Asean, si è detto “ottimista” sulla denuclearizzazione della Corea del Nord, nei confronti della quale va però mantenuta “la pressione diplomatica ed economica”.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends