LiberoReporter

Pantano siriano: tensione Russia – Usa, Trump fa marcia indietro su attacco

siria-attacchi-armi-chimicheIl pantano siriano rischia di deflagrare del tutto, sotto i colpi delle avventate tattiche occidentali, rimaste senza voce per parecchi anni a riguardo di quanto stava accadendo in Siria. Ora tutto d’un tratto l’occidente ha deciso di passare dall’ergersi a paladino (a parole) di una parte del popolo siriano, quello che fa capo ai ribelli, ignorando, anzi, avendo ben presente che alleato si ritrova a fianco Bashar al-Assad. C’è sicuramente una tattica in tutto questo: dalle accuse britanniche sul presunto coinvolgimento russo per l’avvelenamento dell’ex spia Sergej Skripal, al presunto attacco con armi chimiche (tutto da provare pure questo) di Douma. Putin ha chiesto a Netanyahu di evitare di immischiarsi ancora nella situazione siriana, colpendo obiettivi “cari” all’Iran. I fronti che si aprono in caso di intervento Usa, potrebbero spingere Israele ad affondare ancora di più il bisturi per amputare maggiormente la “cancrena” iraniana tra Libano e Siria. Il rischio di una guerra totale c’è… E dopo il caos creato in Libia da Sarkozy (e qualche Dama americana) ora pure Macron getta benzina per far divampare maggiormente la già delicata situazione a Damasco e dintorni. Niente di buono all’orizzonte, quando ci si muove militarmente per puro business e non per pietà verso un popolo martoriato. Cieli di Siria desertificati dall’aviazione civile e basi lealiste sgomberate prima che il miliardario newyorchese decida di “divertirsi”  un po’, scatenando una guerra che nessuno può prevedere dove andrà a parare.

Aggiornamento – ore 14,45 – Come se tutto questo fosse un gioco, pochi minuti fa il presidente degli Stati Uniti, dopo aver fatto salire la tensione alle stelle e aver provocato tutta una serie di reazioni a catena, dopo le dichiarazioni interventisti dei giorni scorsi, ha dichiarato che non ha “mai detto ci sarebbe stato un attacco contro la Siria…”. A giudicare da tali affermazioni, gli americani hanno un serio problema da risolvere: le strampalate strategie del primo cittadino a stelle e strisce.

TS

 

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends