LiberoReporter

Catalogna: Corte Costituzionale spagnola sospende investitura Puigdemont

Continua il braccio di ferro tra le autorità spagnole e le forze d’indipendenza della Catalogna. La Corte Costituzionale spagnola ha sospeso in via preventiva una eventuale investitura per l’ex presidente della Generalitat, a meno che non compaia di persona nel parlamento. Ricordiamo che Carles Puigdemont è ricercato in Spagna con l’accusa di ribellione.

Puigdemont

La Corte Costituzionale spagnola ha annunciato di aver sospeso l’investitura di Carles Puigdemont a presidente del governo regionale catalano, accogliendo il ricorso del governo spagnolo. Puigdemont a Bruxelles da ottobre, è ricercato in Spagna con l’accusa di ribellione dopo aver dichiarato l’indipendenza catalana. I rappresentanti della Corte hanno deciso all’unanimità “di sospendere preventivamente l’investitura di Puigdemont a meno che non compaia di persona nel parlamento (catalano) con previa autorizzazione giudiziaria”.

“Il dibattito e la votazione per l’investitura di Carles Puigdemont non potranno essere tenuti tramite videoconferenza né delegando il suo voto”, secondo la sentenza. “L’investitura di un candidato senza l’autorizzazione giudiziaria pertinente non può andare avanti”, si legge. I 12 magistrati hanno preso la decisione dopo una sessione plenaria che è durata oltre sette ore. Il governo centrale spagnolo ha accolto con favore la sentenza della Corte costituzionale. Puigdemont è l’unico candidato per la presidenza regionale catalana. Il governo spagnolo aveva contestato la sua nomina alla corte, affermando che un “fuggiasco” non può guidare un parlamento regionale.

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends