LiberoReporter

Verona: due minori indagati, l’accusa è di aver dato alle fiamme un clochard

Potrebbe essere stato uno scherzo ai danni di un clochard, poi finito in tragedia. Per l’inchiesta scaturita a seguito della morte nel dicembre scorso di un clochard  a Santa Maria di Zevio in provincia di Verona, i carabinieri hanno arrestato due minorenni. L’uomo stava dormendo all’interno di un auto ed è morto in seguito al rogo, che, durante i primi accertamenti, sembra fosse stato accidentale. Le perizie hanno poi confutato che è stato doloso. 

carabinieri-alfaDue minorenni, un 13enne e un 17enne, sono indagati per la morte del deceduto, nel dicembre scorso, nel rogo dell’auto in cui dormiva a Santa Maria di Zevio (Verona). L’inchiesta è coordinata dalla procura dei minori di Venezia.

Intanto i carabinieri continuano ad ascoltare testimonianze per raccogliere altri elementi utili all’inchiesta. L’incendio, che inizialmente si pensava fosse divampato per cause accidentali, potrebbe essere invece nato da uno scherzo finito male: le indagini serviranno a chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends