LiberoReporter

Bali: vulcano Agung, cambia direzione vento e riapre aeroporto

Agg. 29 nov. – E’ stato riaperto l’aeroporto internazionale di Bali, dopo che la direzione del vento è cambiata, dirottando il fumo e le ceneri presenti nell’aria, in direzione opposta a quella dello scalo indonesiano. La situazione è ovviamente ancora caotica, così come è possibile che possa essere richiusa la zona aeroportuale, qualora le condizioni atmosferiche ritornino a minacciare la sicurezza dei velivoli. 

I vulcanologi sono certi che il vulcano più alto di Bali, Agung, la cui bocca è situata sull’omonimo monte, sta per sputare fuori una enorme massa di lava. Sono ormai giorni che una nube di cenere sta impestando l’atmosfera della zona e la quantità di Anidride solforosa che si sta diffondendo nell’atmosfera è impressionante. Lo conferma la Nasa che ha cristallizzato la situazione in alcune fotografie, scattate attraverso il satellite Aura. Intanto la circolazione aerea, non soltanto dell’isola, è stata totalmente dirottata, e lo spazio aereo per un raggio di circa 100 km è off-limits, così come sono chiusi a tempo indeterminato gli aeroporti internazionali e nazionali nelle vicinanze del vulcano. Continua l’evacuazione della popolazione locale e dei turisti che, loro malgrado, si sono ritrovati bloccati in quel pezzo di paradiso indonesiano. Sono davvero altissime le concetrazioni di biossido di zolfo tossico, che fuoriescono dal cratere e che si diffondono nell’aria della zona.

Dalla nostra inviata a Bali – Eleonora Giuliani

Gallery

Il rilevamento effettuato dal satellite della Nasa sulla quantità di Anidride solforosa nell’area (concetrazioni)

Bali-vulcano-nasa-anidride

 

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends