LiberoReporter

Stop donazioni sangue ad Anzio: decisione dopo casi di Chikungunya

Il Centro Nazionale Sangue ha inviato alla Struttura di coordinamento per le attività trasfusionali della Regione Lazio, raccomandando di sospendere in via cautelativa la donazione di sangue da parte dei residenti del comune di Anzio o di coloro che nel periodo estivo vi abbiano soggiornato, per alcuni casi che si sono verificati nel comune in provincia di Roma di Chikungunya. La chikungunya è una malattia virale caratterizzata da febbre acuta e trasmessa dalla puntura di zanzare infette.

zanzaraPaura ad Anzio, cittadina in provincia di Roma, dove si sono verificati diversi casi confermati di Chikungunya, dall’inizio di agosto. Per contenere la diffusione di questa malattia virale trasmessa dalla puntura di zanzare infette, e prevenire la trasmissione attraverso trasfusioni, il Centro nazionale sangue raccomanda di sospendere in via cautelativa dalla donazione i residenti nel Comune di Anzio, ma anche in altre aree regionali in caso in cui emergano all’anamnesi dei donatori sintomi riconducibili a quest’infezione autoctona.

Per 28 giorni non potranno donare il sangue anche quanti hanno soggiornato, seppur per poche ore, nel Comune di Anzio dal primo agosto, afferma il Centro Nazionale Sangue (Cns) nella segnalazione inviata alla Struttura di coordinamento per le attività trasfusionali della Regione Lazio e pubblicata sul sito dell’Avis nazionale.

Encatena - Your content marketing platform
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends