LiberoReporter

Corea del Nord: Pyongyang pronto nuovo test nucleare e lancio altri missili

Che il regime nordcoreano sia imprevedibile, da quando in particolare ha preso il comando del paese Kim Jong-un, pare sia chiaro a tutto il mondo. I pericoli dunque aumentano nello specifico, tanto da far allertare e preoccupare la comunità internazionale, per questa escalation incontrollata di provocazioni. Secondo fonti di intelligence sudcoreani, la Corea del Nord starebbe preparando nuovi lanci di missili e un sesto test nucleare. Il missile che ha sorvolato il Giappone martedì scorso, ha una gittata superiore al doppio del lancio effettuato, può sorvolare quindi per ben 5000 km. Onu si limita a condannare questo nuovo atto, ma non ci saranno nuove sanzioni.

missile-corea-nord“C’è la possibilità di provocazioni strategiche, inclusi lanci di missili balistici aggiuntivi e un sesto test nucleare”. E’ quanto ha affermato il vice ministro della Difesa sudcoreano Suh Choo-suk, rinnovando i timori sull’imprevedibilità del regime nordcoreano. Il tutto, ha spiegato il ministro nel corso di un’audizione parlamentare dedicata al lancio del missile a medio raggio di martedì deciso da Pyongyang, allo scopo di “mostrare i miglioramenti nelle capacità sul fronte delle testate nucleari”.

Il Nord, ricorda l’agenzia Yonhap, resta sempre pronto a effettuare la detonazione di un ordigno atomico in ogni momento nel sito dei test nucleari di Punggye-ri. Sulle intenzioni del regime di Kim Jong-un dietro l’ultimo lancio di missili, il ministero ha dichiarato che sembrano essere in linea con la “forte protesta” di Pyongyang contro le esercitazioni militari congiunte, denominate ‘Ulchi Freedom Guardian’, tra la Corea del Sud e gli Stati Uniti.

Quanto al missile balistico lanciato dalla Corea del Nord che martedì ha sorvolato il Giappone finendo poi nel Pacifico è stato lanciato a metà della sua gittata potenziale.

Nel lancio di martedì scorso, la Corea del Nord ha dimezzato la gittata del missile balistico che ha sorvolato il Giappone finendo poi nel Pacifico. Lo ha dichiarato il ministero della difesa della Corea del Sud, spiegando che il vettore Hwasong-12 a medio raggio è stato sparato con un angolo “normale” ma con una potenza ridotta che lo ha fatto volare per circa 2.700 km, con un’altitudine massima di 550 km. Se fosse stato programmato a piena gittata, quindi, avrebbe potuto coprire 4.500-5.000 km.

Il vice ministro della Difesa Suh Choo-suk ha sottolineato che è prematuro concludere se il razzo sia riuscito a rientrare nell’atmosfera, una tecnologia cruciale per la capacità bellica di un missile balistico. “Non abbiamo ancora raggiunto una conclusione. Su questo punto è necessaria una verifica accurata”, ha detto, aggiungendo che anche la notizia che il missile si sarebbe spezzato in tre segmenti nella fase finale si basa su “speculazioni”.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends