LiberoReporter

Corea Nord: Kim ride di Trump e rilancia, “Colpiremo isola Usa di Guam”

Dopo la minaccia del presidente americano Donald Trump nei confronti della Corea del Nord, Kim se la ride e rilancia provocando: “Siamo pronti a colpire il territorio statunitense dell’Isola di Guam”. Tra il “fuoco e furia” americano e le risposte di Pyongyang, la comunità mondiale rimane con il fiato sospeso.

kim-se-la-ridePyongyang sta “studiando attentamente” uno attacco preventivo contro il territorio statunitense di Guam che, secondo una dichiarazione un portavoce dell’esercito nordcoreano ai media statali, potrebbe essere condotto in qualsiasi momento una volta approvata dal leader Kim Jong-un.

La nuova minaccia è arrivata alcune ore dopo che il presidente americano Donald Trump ha affermato che “se Pyongyang continuerà con l’escalation della minaccia nucleare la risposta americana sarà fuoco e furia, come il mondo non ha mai visto”.

Il regime “sta al momento esaminando con attenzione i piani operativi per avvolgere in una palla di fuoco l’area di Guam con un missile balistico a medio raggio Hwasong-12”, riferisce l’agenzia ufficiale Kcna, sottolineando che gli Stati Uniti dovrebbero interrompere la loro “sconvolgente provocazione militare” contro la Corea del Nord affinché Pyongyang “non sia costretta a fare una scelta militare inevitabile”.

Il piano, conclude la dichiarazione, sarà finalizzato “e posto in atto con azioni simultanee e consecutive in qualsiasi momento una volta che Kim Jong Un, comandante supremo delle forze nucleari nordcoreane, lo ordinerà”.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends