LiberoReporter

Femen blocca concerto Woody Allen a Amburgo

Il gruppo di protesta FEMEN ha preso di mira ieri sera il palco, dove Woody Allen e il suo gruppo Jazz, stavano esibendosi ad Amburgo. Una ragazza con il seno scoperto e alcune scritte sul petto, è salita sul palcoscenico: motivo della protesta le accuse di abusi sessuali alla figlia minorenne, di cui sarebbe stato accusato il registra statunitense.

femen-woody-allenFuori programma inatteso durante il concerto della Woody Allen Jazz Band ad Amburgo. Il regista statunitense, che ieri sera si stava esibendo con la sua band nella nuova sala da concerti Elbphilharmonie, nel corso della sua esibizione ha visto salire sul palco due attiviste delle ‘Femen’, rigorosamente in topless.

Le due ragazze hanno iniziato ad urlare slogan e hanno tentato di leggere una lettera della figlia adottiva di Allen, Dylan Farrow, che nel 2014 ha accusato Allen di averla molestata sessualmente negli anni ’90. L’irruzione in scena delle due attiviste è stata ripresa in un video postato sul sito del tabloid tedesco Bild. Dopo il concerto, le attiviste hanno anche distribuito dei volantini al pubblico, affermando che l’assenza di un’azione legale riguardo alla vicenda non dimostra l’innocenza di Allen, oggi 81enne.

Terminata la protesta delle Femen, il concerto è ripreso, ma al termine il regista ha diffuso una breve dichiarazione nella quale ha definito le attiviste delle “stupide”. Allen ha ripetutamente negato le accuse rivoltegli dalla figlia adottiva.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends