LiberoReporter

Legge elettorale: maggioranza sotto, accordo già in pezzi

Al primo scoglio del mattino, l’accordo sulla legge elettorale, voluto da Pd-M5s e Forza Italia, si schianta. Primo voto segreto in aula alla Camera e primo tonfo per la maggioranza, che va sotto e fa passare un emendamento firmato Biancofiore (FI) e con testo analogo di Fraccaro (M5S), sulla disposizione dei collegi elettorali del Trentino Alto Adige. Il patto sembra già finito prima ancora di muovere i suoi passi.

cameraIl patto tra Pd-M5S-Forza Italia e Lega ha ceduto e, al primo voto segreto della mattina in aula alla Camera, la maggioranza che aveva trovato un’intesa (a questo punto apparente) sulla legge elettorale è andata sotto.

E’ stato un emendamento di Fi a prima firma Michaela Biancofiore (e con un testo analogo anche dal deputato M5S, Riccardo Fraccaro) sulla disposizione dei collegi elettorali del Trentino Alto Adige – e sul quale i relatori avevano espresso parere contrario – a mandare la ‘maggioranza’ in pezzi: i favorevoli sono stati 270, i contrari 256 e un astenuto, facendo quindi passare l’emendamento.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends