LiberoReporter

Crollo Torre Piloti Genova: a comandante Jolly Nero 10 anni carcere

Nove persone morte, e 4 feriti, è stato il bilancio del crollo della Torre Piloti del porto di Genova a Molo Giano, letteralmente buttata giù dalla Jolly Nero, il cargo della compagnia Messina, che nella notte tra il 7 e l’8 maggio con una manovra errata causò la tragedia. Oggi il comandante della nave, Roberto Paoloni, è stato condannato a 10 e 4 mesi di reclusione. Alla lettura della sentenza è esplosa la rabbia dei parenti.

Genova: immagini sul luogo della tragedia - di Peter85/youreporterIl giudice Silvia Carpanini ha emesso la sentenza di condanna nei confronti del comandante della nave Jolly Nero, Roberto Paoloni, a 10 anni e 4 mesi di reclusione nel processo sul disastro avvenuto nella notte tra il 7 e l’8 maggio 2013 quando il cargo della compagnia Messina urtò in manovra la Torre di controllo a molo Giano, abbattendola. Nell’incidente morirono 9 persone, altre 4 rimasero ferite.

Condannati anche il pilota del porto di Genova Antonio Anfossi a 4 anni e 2 mesi, il primo ufficiale della Jolly Nero Lorenzo Repetto a 8 anni e 6 mesi e il direttore di macchina della nave, Franco Giammoro, a 7 anni di reclusione.[/caption]

Assolto tra le proteste e le grida dei familiari delle vittime, il delegato all’armamento della società Messina, Giampaolo Olmetti. Alla pronuncia del giudice sono esplose le grida “vergogna, assassini” all’interno dell’aula bunker del tribunale di Genova.

Assolta anche Cristina Vaccaro, terzo ufficiale della nave. Le accuse a vario titolo sono quelle di omicidio colposo plurimo, crollo di costruzioni e attentato alla sicurezza dei trasporti.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends