LiberoReporter

Blitz in ex cinema Portomaggiore ma di Igor nessuna traccia




Le forze dell’ordine, più di 1200 uomini sul campo, stanno battendo palmo a palmo quella che è stata denominata la zona rossa al confine tra le provincie Ferrara e Bologna, alla ricerca del pluriassassino Igor. Questa notte è stato effettuato un blitz in un ex cinema di Portomaggiore, ma neppure l’ombra del serbo.

carabinieri-palettaContinuano a ritmo serrato le ricerche di Norbert Feher alias Igor Vaclavic , braccato da circa 1200 uomini delle forze dell’ordine per gli omicidi del barista Davide Fabbri a Budrio, della guardia ecologica Valerio Verri a Portomaggiore e di un metronotte nel Ravennate. I carabinieri, all’inseguimento del serbo da un mese e mezzo, continuano a setacciare la ‘zona rossa’ individuata tra il bolognese e il ferrarese. A quanto apprende AdnKronos stamattina all’alba avrebbero eseguito un blitz in un ex cinema nella zona di Portomaggiore dove si sospetta possa aver trovato rifugio il latitante recentemente.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends