LiberoReporter

Pyongyang minaccia “Guerra nucleare” se Washington provasse ad attaccare

Con l’arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca, vi è stata una netta escalation delle minacce verbali tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti. Troppi movimenti però fanno supporre che da qui a poco si possa passare dalle parole ai fatti: per questo motivo oggi l’ambasciatore nordcoreano all’Onu ha avvertito gli Usa che “una guerra termonucleare può scoppiare in qualsiasi momento”.

corea-nord-missileGli Stati Uniti stanno trasformando la penisola coreana “nel punto più caldo del mondo” e stanno creando “una situazione pericolosa in cui una guerra termonucleare può scoppiare in qualsiasi momento”. E’ quanto ha denunciato il vice ambasciatore nordcoreano alle Nazioni Unite, Kim In Ryong, nell’ennesima escalation verbale di attacchi e di minacce che va avanti ormai da giorni sull’asse Washington-Pyongyang.

Nel corso di una conferenza stampa a New York, Kim ha affermato che “se gli Stati Uniti oseranno optare per un’azione militare”, il ‘regno eremita’ “è pronto a reagire ad ogni tipo di guerra desiderata dagli Stati Uniti”. Secondo il diplomatico, il dispiegamento della portaerei nucleare americana Carl Vinson nel Pacifico ancora una volta “dimostra che le spericolate mosse americane per invadere la Corea del Nord hanno raggiunto una fase seria in questo scenario”.

“Condurremo altri test su base settimanale, mensile e annuale” ha detto il vice ministro degli Esteri nordcoreano Han Song-Ryol, che ha parlato con la Bbc da Pyongyang, avvertendo che sarà “guerra totale” se gli Stati Uniti intraprenderanno un’azione militare contro il ‘regno eremita’.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends