LiberoReporter

Paraguay: Congresso assaltato, a fuoco il Parlamento. Un morto

Alcuni manifestanti hanno assaltato e poi date alle fiamme il Parlamento paraguayano ad Asuncion. Dopo aver superato il cordone delle forze dell’ordine e buttato per terra le barriere metalliche, alcuni oppositori del Presidente Horacio Cartes si sono introdotti al Congresso. Il motivo degli scontri è l’approvazione da parte di alcuni senatori di una riforma che apre la strada ad una rielezione del presidente Cartes.

Mentre battiamo la notizia, arrivano degli aggiornamenti: un uomo è stato ucciso dalla polizia. Dopo l’assalto al parlamento le forze dell’ordine hanno avuto il via libera per perquisire la sede del partito PLRA. Da quel momento si sono accesi fortissimi scontri, uno dei quali ha causato la morte di un ragazzo. Ora sembra che i militari abbiamo preso il controllo del parlamento, ma non è ancora chiaro se su ordine del governo o sia in atto un tentativo di golpe. Il giovane ucciso aveva 25 anni ed era il leader della “Juventud Liberal” del distretto di Colmena, La morte è avvenuta per un colpo di pistola sparato dalla polizia, mentre faceva irruzione nella sede del partito, che lo ha colpito alla testa.
Due donne sono rimaste feriti sempre durante l’assalto della polizia nella sede del partito.
Altri arresti delle forze dell’ordine e relativi scontri con alcuni manifestanti sono avvenuti anche in Ciudad del Est, nella zona dell’Alto Paranà.

una-mujer-llora-frente-a-la-sede-del-plra-sobre-la-calle_970_646_1476340

Una donna piange di fronte alla sede del partito PLRA, in calle Iturbe, nelle prime ore del mattino di sabato primo aprile: i locali della PLRA sono stati attaccati dalla polizia. FONTE FOTO © Fernando Romero, ABC Color

La notizia della prima ora – Manifestanti sono scesi in piazza ad Asuncion per protestare contro la riforma che apre la strada alla rielezione del presidente Horacio Cartes e hanno fatto irruzione all’interno del Congresso. Gli oppositori hanno buttato giù le barriere metalliche poste dalla polizia a protezione dell’edificio e dato loro fuoco.

Un incendio è stato appiccato anche all’interno del Congresso e le fiamme sono state spente solo dopo “oltre una o due ore”, ha reso noto il giornalista di ‘el Pais’ Santi Carneri intervistato dalla Bbc.

Decine i feriti negli scontri, fra cui esponenti politici e agenti di polizia. Il ministro degli Interni Miguel Tadeo Rojas ha spiegato che le forze di sicurezza sono state costrette a reagire, con idranti e proiettili di gomma, per disperdere la folla.

La Costituzione varata in Paraguay nel 1992, dopo 35 anni di dittatura, limita il presidente a un unico mandato di cinque anni. Ma Cartes, in scadenza il prossimo anno, sta cercando di rimuovere tale vincolo con un emendamento che autorizzi un secondo mandato.

La manifestazione di protesta poi degenerata si era tenuta mentre 25 senatori, la maggioranza, avevano approvato l’emendamento alla Costituzione che ora deve essere esaminato dalla Camera, dove Cartes può contare su una solida maggioranza.

 

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends