LiberoReporter

Pyongyang minaccia ritorsioni se arriveranno nuove sanzioni




A poche ore di distanza dalle dichiarazioni di Donald Trump, che ha invitato la Cina a fornire “aiuto” per far ragionare l’alleato della Corea del Nord, altrimenti gli Usa sono pronti a fare da soli, Pyongyang risponde che le eventuali nuove sanzioni contro i suoi programmi nucleari e balistici, ci saranno pesanti ritorsioni.

kim-jong-un-corea-del-nordNuove minacce dalla Corea del Nord. Pyongyang promette “ritorsioni” se la comunità internazionale decidesse di appesantire le sanzioni contro i suoi programmi balistici e nucleari. “Il mondo sarà testimone di misure per contrastare l’adozione odiosa e irresponsabile delle sanzioni”, ha ammonito un portavoce del ministero degli Esteri nordcoreano, citato dall’agenzia ufficiale KCNA. Una risposta, questa, che arriva dopo le dichiarazioni del presidente Donald Trump che, in un’intervista al Financial Times, si era detto pronto a “regolare” da solo il problema nordcoreano, qualora la Cina non fornisse il suo aiuto.

L’idea che gli Stati Uniti possano privare Pyongyang della sua “forza di dissuasione nucleare” è “un sogno folle”, ha aggiunto. Di fronte ad atteggiamenti aggressivi degli Usa, “la Corea del Nord non ha altra scelta che prendere tutte le contromisure necessarie”, ha aggiunto il portavoce.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends