LiberoReporter

Ancora un crollo di un cavalcavia: illesi militari dell’Arma a Fossano




Ancora un crollo di un ponte, ancora un cavalcavia che si sgretola ma fortunatamente questa volta non ci sono né morti, né feriti, ma una auto dei carabinieri è stata totalmente schiacciata dal crollo. E’ successo questa volta a Fossano in provincia di Cuneo; i militari dell’arma si sono salvati, allontanandosi poco prima del crollo perché hanno sentito degli scricchiolii e dei rumori che lasciavano presagire lo sgretolamento del ponte. 

cavalcavia-crollaUn cavalcavia della tangenziale di Fossano, per cause ancora in corso di accertamento, è crollato questo pomeriggio schiacciando un’auto dei carabinieri che si trovava sotto il ponte, ma che era fortunatamente senza occupanti.

A quanto si è appreso i militari stavano effettuando normali controlli in un posto di blocco quando hanno sentito alcuni scricchiolii e hanno quindi deciso di allontanarsi. La tangenziale è stata interamente chiusa al traffico. Sul posto forze dell’ordine, vigili del fuoco e protezione civile.

“Un crollo gravissimo e solo un miracolo ha evitato la tragedia”, ha detto il sindaco di Fossano, Davide Sordella, all’Adnkronos. “Fortunamente i militari che si trovano nei pressi dell’auto rimasta schiacciata sono riusciti ad allontanarsi in tempo, ma è stata una questione di attimi – spiega il primo cittadino – così come è stato è stato un caso fortunato che in quel momento non transitassero altre auto né al di sotto del cavalcavia né sulla tangenziale altrimenti il bilancio di quanti è accaduto sarebbe stato certamente più grave”.

“Per quanto ci riguarda come amministrazione – aggiunge – abbiamo provveduto a mettere in sicurezza l’area chiudendo per precauzione tutta la tangenziale in entrata e in uscita e deviare il traffico. Ora il problema è gestire la circolazione. Per il resto aspettiamo i rilievi tecnici per comprendere ciò che è accaduto”, conclude.

ANAS- L’Anas ha istituito una commissione d’inchiesta interna per accertare cause e responsabilità del crollo di una campata dell’asta di svincolo per Marene, in provincia di Cuneo, al km 61,300, in località Fossano, sulla strada statale 231 di ‘Santa Vittoria’. La statale è stata chiusa provvisoriamente al traffico, in entrambe le direzioni, tra i km 59 e 66. “Sulle cause del crollo sono in corso accertamenti”, spiega l’Anas, precisando che “il crollo non ha causato feriti e ha interessato un’auto dei carabinieri in servizio per un posto di blocco senza conseguenze per i militari. Non risultano feriti o altre auto coinvolte”.

“Il Presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani ha istituito nell’immediato una commissione d’inchiesta interna per accertare cause e responsabilità, presieduta dal generale dei carabinieri Roberto Massi, direttore della Tutela Aziendale di Anas – prosegue l’Anas – e composta da due ingegneri strutturisti ed esperti di tecniche costruttive. Sul posto sono presenti le squadre Anas, i Carabinieri, la Polizia Stradale e i Vigili del Fuoco per gli interventi e i rilievi del caso e per la gestione della circolazione”.

MIT – Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sta predisponendo l’istituzione di una commissione ispettiva di esperti del dicastero per analizzare e valutare quanto accaduto. Lo annuncia una nota del dicastero che spiega come il decreto di nomina verrà firmato dal Ministro Graziano Delrio.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends