LiberoReporter

Caso scontrini cene: Roma, ex sindaco Marino assolto per insussistenza dei fatti contestati




Era stato costretto a dimettersi, liquidato pure dal suo partito, il Pd: oggi Ignazio Marino, ex sindaco di Roma, è stato assolto dal gup Pierluigi Balestrieri dalle accuse di di peculato, falso e truffa nell’ambito del processo sui rimborsi delle cene e sulla vicenda Onlus Imagine. 

ignazio-marino-fotogramma-sky-tg-24

Ignazio Marino: fotogramma video

L’ex sindaco di Roma Ignazio Marino è stato assolto oggi dall’accusa di peculato, falso e truffa nell’ambito del processo sui rimborsi ottenuti per 56 cene e per la vicenda della Onlus Imagine.

A pronunciare la sentenza è stato il gup Pierluigi Balestrieri. Per l’accusa di peculato relativa ai rimborsi per le cene il magistrato ha dichiarato l’insussistenza dei fatti contestati mentre per quanto riguarda la vicenda della Onlus Imagine ha ritenuto che non costituiscono reato, assolvendo Marino dalle accuse di truffa e falso. Due reati che però sono stati contestati a Rosa Garofalo, Carlo Pignatelli e Federico Serra, funzionari della Onlus che sono stati rinviati a giudizio con rito ordinario.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends