Connect with us

News

Casavatore (NA): sconto sulla tassa rifiuti per chi adotta un cane randagio

Casavatore MunicipioUna riduzione sulla tassa rifiuti pari al 60 percento del dovuto, fino ad un massimo di 500 euro, per i residenti che intendano adottare un cane randagio in custodia presso il canile di cui si serve il comune:

L’iniziativa è stata predisposta dall’amministrazione comunale ed è prevista nel regolamento per l’adozione dei fido, di recente approvato dal consiglio comunale.

Condizione per ottenere lo sconto è che l’adottante o altro componente dello stesso nucleo familiare sia intestatario di una utenza Tari (Tassa rifiuti) e sia in regola con gli obblighi tributari verso l’ente di piazza Di Nocera.

“L’iniziativa è finalizzata ad incentivare l’adozione dei cani randagi ritrovati e catturati sul territorio comunale, con il duplice risultato di migliorare il benessere degli animali ricoverati, affidandoli a famiglie consapevoli e responsabili, e limitare i costi del randagismo a carico della collettività”, affermano il sindaco Lorenza Orefice e l’assessore al bilancio, Nadia Silva.

Chi decide di adottare un cane randagio deve aver compiuto 18 anni, deve offrire garanzie di adeguato trattamento dell’animale, con impegno al mantenimento in buone condizioni presso la propria abitazione o altro luogo segnalato, assicurare le previste vaccinazioni e cure veterinarie e permettere i controlli per accertare la corretta tenuta dell’animale stesso

I privati potranno ottenere l’adozione gratuita del fido presentando una richiesta scritta su moduli predisposti dal comune; ricevuta l’autorizzazione, potranno definire l procedura recandosi presso il canile convenzionato con l’ente.

Prima della consegna, il cane sarà sottoposto agli eventuali prelievi, accertamenti diagnostici e profilassi, secondo quanto previsto dal servizio veterinario dell’azienda sanitaria locale.

Lo sconto sulla Tari sarà riconosciuto per tutta la durata di vita del cane adottato.

Attualmente, presso il canile convenzionato con l’ente, che non dispone di un proprio rifugio, sono ricoverati 16 cani randagi, tutti dotati di microchip; per il ricovero ed il mantenimento di ogni fido, il costo per il comune è di circa 3,60 euro giornalieri.

Le ultime da… Bonvivre

Tutte le ultime news dal nostro giornale tematico BONVIVRE su arte, cultura, tempo libero e stile di vita...

di tendenza

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends