LiberoReporter

Cassazione: via libera al Referendum riforma costituzionale




cassazioneVia libera della Corte di Cassazione al referendum consultivo sulla riforma costituzionale. “L’ufficio Centrale per il Referendum presso la Corte Suprema di Cassazione – informa un comunicato della Corte – con ordinanza dell’8 agosto 2016, ha dichiarato conforme all’art. 138 Cost. e alla Legge n. 352 del 1970 la richiesta di referendum depositata il 14 luglio 2016 alle ore 18.45 sul testo di legge costituzionale avente ad oggetto il seguente quesito referendario: ‘Approvate il testo della legge costituzionale concernente disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione, approvato dal Parlamento e pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?'”.

“L’ufficio centrale per il Referendum – conclude il comunicato – ha quindi ammesso la suddetta richiesta di Referendum”.

“Via libera della Cassazione alle firme raccolte dal comitato del si! Adesso la parola ai cittadini #bastaunsi” scrive su Twitter il ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi.

Immediato il commento dei parlamentari del Movimento Cinque Stelle di Camera e Senato, che in una nota congiunta invitano il governo a “indicare immediatamente la data” del referendum. “Ora che la Corte di Cassazione si è pronunciata – si legge nella nota – Renzi deve smetterla di prendere in giro i cittadini italiani e indicare immediatamente la data in cui si andrà a votare per il referendum costituzionale”.

“Ogni altro vergognoso tentativo di rimandare il voto alle calende greche – proseguono i parlamentari pentastellati – oltre a quelli messi in atto fino ad ora, rappresenterebbe una grave violazione delle regole democratiche e una mancanza di rispetto nei confronti di tutti i cittadini italiani”.

“Ora governo @matteorenzi indichi subito data voto – chiede su Twitter anche Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia – Stop scuse/trucchetti”.

3 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends