LiberoReporter

Gp Germania, trionfo di Hamilton su Ricciardo e Verstappen

hamiltonLewis Hamilton trionfa nel Gp di Germania allungando in classifica piloti sul compagno di scuderia Nico Rosberg, oggi quarto. Dominio del campione del mondo in carica su Mercedes anche all’Hockenhaimringh, il britannico ottiene il sesto successo nelle ultime 7 gare disputate, il quarto consecutivo, alle spalle della ‘freccia d’argento’ le Red Bull di Ricciardo e Verstappen, più indietro, quinta e sesta posizione, per le Ferrari di Vettel e Raikkonen.

Comincia subito male la gara per Nico Rosberg che al semaforo verde si fa bruciare da Hamilton, che prende la testa della corsa, e dalle Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Dietro al tedesco Rosberg le due Ferrari di Vettel e Raikkonen. Prova a reagire il pilota Mercedes che va all’assalto di Ricciardo ma senza riuscire a strappargli la posizione. Con una prateria davanti a sé prova a prendere il largo Hamilton, il britannico all’ottavo giro ha 2 secondi e mezzo su Verstappen, 4”3 su Ricciardo, più attardato Rosberg che lamenta oltre 5 secondi rispetto al compagno della Mercedes. Al 12esimo giro sosta ai box per Rosberg, che monta le super-soft, e Verstappen con il pilota Mercedes che rientra in decima posizione, si ferma anche Ricciardo che lascia campo aperto alle Ferrari con Vettel e Raikkonen dietro ad Hamilton, quarto Verstappen. Si ferma anche Hamilton che dopo la girandola di cambi gomme è ancora in testa davanti a Verstappen, Ricciardo e Rosberg, subito dietro le Ferrari di Vettel e Raikkonen.

Al 18esimo giro il distacco tra la Mercedes del campione del mondo in carica e la Red Bull è di 6”9. Prova a rifarsi sotto Rosberg che fa registrare il miglior giro, 1’20”197. Gara a sé per Hamilton che aumenta il gap. Al 28esimo giro prova a rimescolare le carte Rosberg che si ferma ai box per il secondo cambio gomme. Sosta anche per Verstappen che rientra davanti al tedesco della Mercedes il quale dopo un durissimo duello riesce a spuntarla sul pilota Red Bull guadagnando la quinta posizione. La manovra al limite gli costa 5 secondi di penalità. Davanti Hamilton continua a guidare la gara seguito da Ricciardo, in ritardo di 11”6, terzo Vettel che rientra ai box per montare la gomma super-soft e torna in pista in sesta posizione. Secondo pit-stop anche per Raikkonen. Sosta anche per Ricciardo, che monta lo stesso pneumatico delle Ferrari, Rosberg è ora secondo.

Approfitta del vuoto alle sue spalle per il cambio pneumatici Hamilton che riparte con un vantaggio di 6”4 su Rosberg, a 9” Verstappen. Al 38esimo giro si ritira la Williams di Felipe Massa. Si accende la sfida in casa Red Bull per il terzo posto tra Verstappen e Ricciardo che è ormai a ridosso del compagno olandese. L’australiano Ricciardo supera Verstappen e mette nel mirino il secondo posto di Rosberg, quando mancano 15 giri al termine il distacco tra i due è di soli 2”6. Al 45esimo giro sosta ai box, con penalità, per Rosberg che rientra in sesta posizione. Ultimo cambio anche per Verstappen che viene scavalcato dalle Ferrari e da Rosberg. Ai box anche Ricciardo e Vettel. Cambia di nuovo la classifica, a 20 dalla fine Hamilton è al comando seguito a 10”8 da Ricciardo che sopravanza di un secondo e 4 decimi Verstappen.

Quando mancano 10 giri alla conclusione Hamilton può contare su un vantaggio di oltre 6 secondi su Ricciardo che a sua volta ha 3”2 su Verstappen, a 6 secondi dal podio Rosberg. Nonostante qualche goccia di pioggia sul circuito tedesco i valori di forza non cambiano, Hamilton cala il poker, quattro successi consecutivi e 49esimo sigillo in carriera, candidandosi come favorito assoluto per la vittoria del mondiale.

Encatena - Your content marketing platform
3 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends