LiberoReporter

Israele: Netanyahu in visita a famiglia 13enne uccisa, “Sono sconvolto da tanto sangue”

netanyahuIl primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha visitato oggi la famiglia della 13enne Hallel Yaffa Ariel, pugnalata a morte ieri mattina mentre dormiva nella sua camera da letto nella colonia di Kiryat Arba da un adolescente palestinese, che è stato poi ucciso.

Accompagnato dal ministro della Difesa Avigdor Lieberman, il premier ha lodato la forza dei genitori dell’adolescente in un momento così difficile e ha promesso di discutere con Lieberman i modi per “rafforzare questa comunità e per prevenire simili attacchi in futuro”.

“Vedere la stanza di Hallel, vedere le macchie di sangue accanto al suo letto, i libri e i vestiti di una ragazzina, è sconvolgente. Tutto ciò ci ricorda chi siamo e cosa abbiamo di fronte”, ha detto Netanyahu. “Loro vorrebbero sradicarci ma noi – ha aggiunto – approfondiremo le nostre radici. Non ci costringeranno ad andare via”.

Netanyahu ha concluso affermando che gli atti di terrore non riusciranno a scalfire l’anima del popolo ebraico e non costringeranno gli ebrei ad abbandonare le loro case: “Sono rimasto molto colpito da questa meravigliosa famiglia, (i terroristi, ndr) non riusciranno ha spezzare il loro e il nostro spirito”.

Encatena - Your content marketing platform
3 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends