LiberoReporter

Omicidio Caserta: killer coetaneo vittima ha sparato per gioco




carabinieri13Ha sparato per gioco, per “spavalderia” spiegano i Carabinieri, Antonio Zampella, il 19enne arrestato per l’omicidio di Marco Mongillo, 20enne trovato morto ieri in un’abitazione nel rione Santa Rosalia a Caserta. I due si trovavano in casa di Umberto Zampella, 22enne fratello di Antonio sottoposto agli arresti domiciliari. I Carabinieri intervenuti sul posto hanno trovato la pistola nei pressi della rampa di scivolo dei garage della palazzina, in via Cappuccini. La pistola aveva altri cinque colpi in canna. Antonio Zampella si è presentato al Comando dei Carabinieri di Caserta, rilasciando piena confessione.

3 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends