LiberoReporter

Istanbul: l’ombra dell’Is su attacco aeroporto Ataturk, sale a 41 numero morti

Due esplosioni alll’aeroporto Ataturk di Istanbul sono state causate da attacchi suicidi.

Un funzionario della sicurezza turca ha comunicato che due esplosioni distinte hanno colpito l’aeroporto Ataturk di Istanbul, ferendo diverse persone, ed ha inoltre comunicato che non è ancora chiaro se le esplosioni sono state causate da bombe o un attacco kamikaze. La fonte ha chiesto di rimanere anonima. Questo di questa sera è l’ennesimo attacco nei confronti della Turchia. Le ipotesi in campo sono due: o un  attacco dell’Isis o da parte dei separatisti curdi del Pkk. Non c’è ancora una stima dei feriti o di persone che abbiano perso la vita.

Aggiornamento: 12.00 – Sale ancora il numero delle vittime del doppio attentato all’aeroporto di Istanbul: 41 persone sono morte e 239 sono rimaste ferite. Lo ha reso noto l’ufficio del governatore d’Istanbul, citato dal sito del quotidiano turco Hurriyet. Fra le vittime vi sono 13 stranieri. Cinque morti erano sauditi, due iracheni, uno tunisino, uno dell’Uzbekistan, un cinese, un iraniano, un ucraino e un giordano. Dei feriti, 130 sono ancora ricoverati in ospedale.

04.00 – Per le modalità dell’attacco si sospetta che l’attentato sia opera di kamikaze appartenenti allo Stato Islamico. I morti ora sono 36 e i feriti 147

23,00 Ancora in aumento il numero di morti: al momento sono 31 ma il numero è destinato a crescere per l’enorme quantità di feriti gravi.

22.30 secondo fonti sanitarie i morti sarebbero almeno 25, ma non vi è alcuna conferma da parte dell’autorità turche

22.10 arriva un primo bollettino attendibile. 10 morti e oltre 40 feriti. Il ministro della Giustizia turco Bekir Bozdag, ha comunicato che uno dei due attentatori ha sparato colpi d’arma da fuoco prima di farsi saltare in aria. Le due esplosioni sono avvenute a ridosso dell’area controlli dell’aeroporto. Si conferma l’attacco di due kamikaze.

17 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends