LiberoReporter

La truffa dell’elettrodomestico

 

truffe-onlineQuante volte ci capita di acquistare prodotti on line? Libri, vestiti, oggetti da collezione o di uso quotidiano, come un elettrodomestico ad esempio. E’ semplice, è veloce e spesso è anche più economico fare shopping in rete che andare per negozi. I prezzi vantaggiosi attirano la clientela, anche se talvolta sono così convenienti da insospettirci. Ma di fronte alla possibilità di un sostanzioso risparmio il dubbio lascia il posto alla possibilità di concludere con pochi click un vero affare.

Ecco cosa deve aver pensato l’uomo che poco tempo fa ha versato 892 euro, tramite la sua prepagata, per l’acquisto di un normale elettrodomestico. Parliamo di un uomo qualunque, come può essere un nostro amico o il vicino di casa che, felice dell’affare, ha magari condiviso la notizia in famiglia, a cena con la moglie e i figli. E che forse, nei giorni successivi, confrontando per pura curiosità i prezzi di altri rivenditori, ha provato una certa soddisfazione per aver trovato, ed essersi aggiudicato, l’offerta più conveniente.

Però il tempo passa, l’affare è fatto ma il pezzo ordinato non arriva. Perciò – così è accaduto –, il malcapitato decide di contattare direttamente l’azienda fornitrice. Ma nessuna risposta. A questo punto si reca negli uffici di un commissariato alle porte di Roma, per denunciare il fatto.

E’ partita così l’attività investigativa dei poliziotti che ha permesso di smascherare una banda di criminali italiani, alcuni dei quali di origini napoletane, che convogliava guadagni illeciti su conti esteri.

Qualcuno potrebbe pensare che l’uomo in questione sia stato un po’ sprovveduto, ma sappiamo anche che le truffe sul web, parimenti a quelle off line, sono sempre dietro l’angolo. Come forse è successo dietro l’angolo di qualche Avenue di Las Vegas che  Mr Smooth ha trovato le sue vittime, per citare un altro recente fatto di cronaca. Sempre un caso di truffa, a cifre però più strabilianti. Tutto si basa sulle tecniche di persuasione, a volte l’affare, o presunto tale, si presenta come uno sconto imperdibile, altre volte ha il volto di un tale che riesce ad estorcere cifre a più zeri promettendo di moltiplicare – quasi biblicamente – i quattrini con un sistema infallibile al casinò. E invece poi fugge col malloppo. Ma questa è un’altra storia…

Di buono c’è che sia l’esotico Mr Smooth (nome fittizio, ovviamente) sia la più nostrana banda che convogliava illeciti su conti esteri, sono stati smascherati.

 

scam

(AS)

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends