LiberoReporter

Terrorismo: alta probabilità di nuovi attacchi in Europa




terrorismo-police

“Penso sia un dato di fatto. C’è un’alta probabilità di altri attacchi in Europa nell’immediato futuro”. Lo afferma Afzal Ashraf, consultant fellow al Royal United Services Institute for Defence and Security Studies (Rusi) ed ex ufficiale della Raf, dopo gli attentati di Bruxelles. In un’intervista ad Aki – Adnkronos International Ashraf ricorda come “molti Paesi abbiano messo in allerta i cittadini” e come nel recente passato “molti gruppi abbiano tentato di sferrare attacchi” che sono stati sventati.
Gli attacchi di Bruxelles sono stati rivendicati dal sedicente Stato Islamico con un comunicato pubblicato dall’agenzia Amaq. Il nocciolo della strategia per combattere il terrorismo dell’Is (Daesh l’acronimo in arabo), afferma l’esperto, sta nel colpire sul territorio l’organizzazione che fa capo ad Abu Bakr al-Baghdadi e che purtroppo ‘affascina’ molti.
“Daesh è una organizzazione territoriale, che pretende di presentarsi come uno stato”, sottolinea Ashraf, secondo cui sottraendo territorio all’Is “diminuirebbe molto del suo fascino”. “Il messaggio più forte è quello della realtà – dice – Daesh è realtà e bisogna cambiare questa realtà”. Per farlo serve una strategia globale, a livello politico e militare. “Le cause del terrorismo sono a livello geopolitico. E – conclude – la prima cosa da fare è eliminare Daesh che ispira attacchi e la cui ideologia attira molti giovani”.

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends