LiberoReporter

Pisa: morto attore rimasto strangolato in scena




photo_lr_newsDopo la dichiarazione di morte cerebrale, avvenuta ieri sera, è iniziato all’ospedale di Cisanello stamani l’espianto degli organi di Raphael Schumacher, l’attore lombardo di 27 anni rimasto strangolato sul palcoscenico del cinema teatro Lux di Pisa mentre interpretava una scena di impiccagione durante uno spettacolo. La famiglia ha autorizzato ieri sera la donazione degli organi.

Schumacher era in coma dalla notte tra sabato e domenica scorsi, quando fu portato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Cisanello subito dopo la scoperta che l’attore era rimasto asfissiato durante la recita di un monologo sul tema del disagio adolescenziale che si concludeva con il suicidio del protagonista.

La Procura di Pisa disporrà l’autopsia sul cadavere dell’attore. Il pm Giancarlo Dominijanni affiderà l’incarico a un medico legale non appena sarà possibile dati i tempi tecnici relativi allo svolgimento dell’espianto degli organi. Una volta liberata la salma dal magistrato, la famiglia dell’attore 27enne, studente universitario a Pisa, celebrerà i funerali a Brunate, in provincia di Como, dove era residente.

La morte di Schumacher ha cambiato l’ipotesi di reato sulla quale la Procura di Pisa ha aperto un fascicolo fin dalla mattina di domenica scorsa. Dopo aver proceduto inizialmente per lesioni personali colpose, ora i magistrati indagano per omicidio colposo. Sono quattro gli indagati, iscritti nel registro della Procura per fattispecie omissive relative ai mancati controlli in scena per impedire la tragica fatalità. Le indagini sono coordinate dal pm Giancarlo Dominijanni e dal procuratore capo Alessandro Crini.

 

2 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends