LiberoReporter

Egitto: Governo approva emendamenti relativi alla legge sull’operato della polizia

scontri al CairoNella giornata di ieri sono stati trasmessi al Parlamento egiziano gli emendamenti approvati  dal Governo relativi alla legge sull’operato della polizia. Un passaggio necessario in quanto gli emendamenti dovranno essere approvati  dall’organo legislativo egiziano prima di poter entrare in vigore. Tra le modifiche apportate l’aumento della pena per quei agenti di polizia riconosciuti colpevoli di avere commesso abusi. Questi emendamenti sono stati chiesti dallo stesso presidente egiziano,  Abdel Fattah al Sisi. Il motivo è da ricercare nelle accese proteste di piazza scoppiate nei mesi scorsi al Il Cairo ed in particolare davanti al ministero dell’Interno. Proteste causate dall’uccisione di un giovane autista da parte di un agente di polizia. L’episodio risale al 19 febbraio scorso quando Mohammed Ali Sayd Ismail in seguito ad un controllo di polizia ad el Darb el Ahmar, un quartiere popolare del Cairo, rimase ucciso sembra in seguito ad una accesa discussione scoppiata tra agenti di polizia e il giovane.  Secondo una prima ricostruzione, un agente di polizia avrebbe esploso dei colpi d’arma da fuoco per disperdere una folla di residenti locali che era accorsa in aiuto del giovane conducente del veicolo sottoposto al controllo. Un proiettile avrebbe però, colpito Mohammed Ali uccidendolo.  Tutto questo va ad inserirsi nelle recenti polemiche scoppiate tra Italia e Egitto in seguito ai presunti abusi perpetrati forse dalla forze di sicurezza egiziane nei confronti dello studente italiano Giulio Regeni rinvenuto morto lo scorso mese al Cairo con evidenti segni di tortura.

2 COMMENTS
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends