LiberoReporter

Mutui: previsioni in aumento anche per il 2016. Cresce l’on line

MUTUOGli ultimi studi di settore affermano che nel 2015 il mercato del credito ha continuato con la ripresa iniziata già negli ultimi mesi del 2014. Infatti, lo scorso anno il credito al consumo ha registrato un rialzo del 13.6%, concretizzandosi nella concessione di numerosi prestiti finalizzati per l’acquisto di veicoli, ma anche nell’attivazione di varie tipologie di carte rateali. Nel 2015, è cresciuto del 14.4% anche il numero di prestiti personali erogati, così come quello della concessione di mutui per l’acquisto di una casa (+21.3%). Gli esperti affermano inoltre che le erogazioni in aumento hanno giustamente comportato una crescita della domanda, pari al 42,2% nel periodo tra gennaio e novembre del 2015. In poche parole, le famiglie italiane hanno speso di più, ma sono anche riuscite a ottenere un maggiore credito dalle banche. Le previsioni per questo nuovo anno sono altrettanto positive, ma quali sono i fattori che hanno influenzato questi recenti miglioramenti del settore e che hanno permesso di prevedere un’ulteriore crescita del mercato del credito alle famiglie anche nel 2016?

Gli elementi che favoriscono questa ripresa sono molti, ma una buona parte del merito va soprattutto alla tecnologia e, in particolare, al web. Infatti, al giorno d’oggi è possibile trovare tutte le informazioni e gli strumenti utili per richiedere un mutuo direttamente tramite una ricerca su internet. Inoltre, gli istituti bancari “virtuali” che possono proporre offerte e condizioni convenienti sono molti. Dunque anche il web ha fatto la sua parte in questo settore, permettendo a moltissimi italiani di trovare un canale rapido ed efficace per reperire i fondi necessari all’acquisto di una casa: i mutui on line, come quelli proposti da Hellobank, hanno il principale vantaggio di poter essere attivati direttamente da casa propria e a tassi vantaggiosi, eliminando di fatto tutta la trafila bancaria tradizionale.

Perciò, è ovvio che la tecnologia abbia dato una spinta al settore del credito alle famiglie, permettendo a queste ultime di trovare l’offerta perfetta per le proprie esigenze, evitando attese e appuntamenti in banca. Ad ogni modo, è opportuno dire che questa crescita di erogazioni è stata generata da un insieme di altri fattori, come l’inizio della ripresa generale dell’economia italiana, la maggiore flessibilità delle banche e il conseguente calo dei tassi d’interesse, il ribasso prezzi del settore immobiliare e le nuove leggi entrate in vigore che hanno permesso a molti lavoratori di ottenere un contratto a tempo indeterminato, aumentandone così le possibilità di ottenere la concessione di un mutuo.

Tutti questi dati si rivelano decisamente positivi e le previsioni affermano che per il biennio 2016-17 la situazione continuerà a migliorare. Tuttavia, è opportuno sapere che per questo 2016 sono previsti ulteriori cambiamenti. Infatti, per i giovani fino ai 35 anni, con un reddito che non supera i 55mile euro, sarà possibile acquistare la prima casa in leasing e approfittare di importanti sgravi fiscali. Ci sono ulteriori agevolazioni in vista anche per chi ha più di 35 anni. In poche parole, possiamo dire che questa crescita del credito alle famiglie fa pensare che si tratti proprio di un buon momento per comprare una casa o ristrutturare la propria abitazione, ma anche aprire nuove attività, consolidare o rilanciare aziende esistenti.

 

 

(AS)

RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends