LiberoReporter

Usa: paura di attentati, ai massimi livelli dall’11 settembre

usa-flagLa paura di attacchi terroristici ha raggiunto in America i livelli più alti registrati dal dopo 11 settembre. E questo sta aiutando Donald Trump, che cavalca questi timori con la sua campagna da toni fortemente anti-Islam, a rafforzare la sua posizione ai vertici dei sondaggi per la nomination repubblicana.
E’ il quadro che emerge dall’ultimo sondaggio New York Times/Cbs, secondo il quale il 44% degli americani ritiene che sia “molto” probabile che un grande attacco possa avvenire nei prossimi mesi, il livello più alto registrato dall’ottobre del 2001. E per sette americani sui 10 lo Stato Islamico è la principale minaccia alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti.
Una sensazione di paura e timori che ovviamente si riflettono sulla campagna elettorale in corso per le primarie: se appena un mese fa solo il 4% degli americani consideravano il terrorismo la questione centrale, ora la percentuale è salita al 19% dopo gli attentati di Parigi e l’attacco di San Bernardino.
Il sentimento è più forte tra gli elettori repubblicani: quattro su dieci infatti ritengono che la qualità più importante per un candidato è una forte leadership nell’affrontare il terrorismo – più dell’onestà, l’empatia, l’esperienza o l’eleggibilità – e riscontrano questa caratteristica in Trump e nelle sue controverse proposte, dalla chiusure delle moschee, la schedatura dei musulmani americani fino al divieto d’ingresso nel Paese di immigrati musulmani.
Per contro, la maggioranza degli intervistati ha poca fiducia nel modo in cui Barack Obama sta affrontando l’emergenza: il 57% disapprova il suo operato e il 70% considera che la lotta contro l’Is stia andando male.

loading...
RELATED ARTICLES

Back to Top

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi - Share This

Condividi questo post con i tuoi amici - Share this post with your friends